Denunciati per ricettazione due italiani ed un tunisino: sorpresi con numerosi smartphone

387

cellulariQuesta mattina, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno denunciato in stato di libertà un 36enne tunisino senza fissa dimora ma regolarmente soggiornante in Italia, un 63enne di Via Roma verso Scampia ed un 52enne di Via Leopardi, in quanto ritenuti responsabili di ricettazione in concorso.

Verso le 10.00, i poliziotti li hanno sorpresi in Via Caravaggio di Bella, vicino Porta Nolana, mentre confabulando si stavano scambiando numerosi smartphones.

Alla vista degli agenti, i tre complici hanno provato a darsi alla fuga, ma sono stati prontamente raggiunti e bloccati. All’interno di una zainetto in possesso del tunisino sono stati infatti rinvenuti 10 smartphones di varie marche, mentre nelle disponibilità dei due italiani sono stati trovati altri 15 smartphones, 4 chiavette usb, un PC portatile ed una macchina fotografica per la connessione al web.

I tre fermati, già noti per i loro precedenti specifici,  non hanno saputo giustificare il possesso dei numerosi oggetti ad alta tecnologia.

Il materiale rinvenuto è stato pertanto sequestrato ed i tre denunciati in stato di libertà per il reato di ricettazione in concorso.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano