Juve Stabia, poker al Melfi

265

menti (1)La Juve Stabia esordisce alla grande al Menti sconfiggendo il Melfi per 4 a 0.

Troppo superiore la cifra tecnica dei locali rispetto agli ospiti che hanno prodotto davvero poco. L’espulsione dell’esperto portiere Gragnaniello ha chiaramente inciso negativamente per la formazione di mister Romaniello, ma questo non lascia nessun dubbio sulla vittoria meritata della squadra di mister Fontana.

Dominio territoriale della Juve Stabia nei primi venti minuti che non riesce a concretizzare alcune buone occasioni, specie al 16’ con un colpo di testa di Del Sante.

Al 25’ episodio chiave: Gragnaniello esce male a valanga su Liotti in percussione sulla sinistra e lo atterra con fallo da ultimo ultimo ed espulsione conseguente.

Mister Romaniello sostituisce l’attaccante Defendi con il secondo portiere Sciretta.

Spinge la Juve Stabia e passa in vantaggio al 30’: Izzillo conquista palla al limite dell’area lucana e fa partire un sinistro imparabile per il giovane portiere.

Raddoppio della Juve Stabia al 38’:  Marotta inventa un lob da destra che scavalca tutta la difesa ed Izzillo insacca di testa. Nel finale doppia occasione per le Vespe: al 45’ Del Sante, su assist di Kanoute, si divora un gol fatto in area lucana e al 47’ ZIbert di destro da centrocampo sorprende Sciretta con un tiro al volo che si infrange sulla traversa.

Ad inizio ripresa ancora un gol delle Vespe: al 1’ Zibert per Liotti che si incunea a sinistra e lascia partire una staffilata che batte Sciretta. Straripante Juve Stabia che serve il poker al 4’: Kanoute se ne va sulla sinistra, invito al centro per Del Sante che segna facilmente. La parte diventa pure accademia per la Juve Stabia che costruisce ancora delle palle gol come il palo su colpo di testa di Del Sante al 13’st.

Al 24’  Ripa sfiora il 5 a 0 con un colpo di testa sotto porta.

La partita poi offre poco, la Juve Stabia spinge ma non riesce a trovare la quinta segnatura. Il Melfi cerca il gol della bandiera in un paio di incursione senza successo.

Finale 4 a 0.

 

Il tabellino

Juve Stabia (4-3-3): Russo 6; Cancellotti 7, Morero 6, Amenta 6, Liotti 7, Izzillo 7, Esposito 7, Zibert 7, Marotta 7 (5’ st Sandomenico 6), Del Sante 6,5 (17’st Ripa 6), Kanoute 7 (25’ st Lisi 6). A disp.: Bacci, Borrelli, Atanasov, Sandomenico, Camigliano, Petricciuolo, Lisi, Mastalli, Strianese, Rosafio, Montalto. All.Fontana 7.

Melfi (3-5-2):  Gragnaniello 4, Laezza 5,5, De Giosa 5, Grea 5,5, Bruno 5, Cittadino 5,5, Esposito 5, Nicolao 5 (1’ st Lodesani 5), Gammone 5 (25’ st Pompilio 5),  De Vena 5, Defendi sv (27’ st Sciretta 6). A disp.: Fazio, Foggia, Libutti, Dejori, Martino, Casiello, Di Vicino, Ferrante, Demontis. All. Romaniello 5.

Arbitro: Volpi di Arezzo 7

Guardalinee: Cantafio-Cucumo

Marcatori: 30’ e 38’  pt Izzillo (J), 1’ st Liotti (J), 4’ st Del Sante (J)

Espulsi: 25’ pt Gragnaniello (M) per fallo da ultimo uomo

Ammoniti: De Giosa (M), Cancellotti (J), Bruno(M), De Vena (M).

Note: spettatori  1476 (abbonati 665, paganti 811) per un incasso totale di 14.733,44.

Angoli 5-2. Recupero 3’pt , 3’st.

Domenico Ferraro

 

Share