Il Pomigliano Jazz torna a Pollena Trocchia

323

Pomigliano Jazz 2015 - Pollena TrocchiaTorna il Pomigliano Jazz in Campania e, con esso, torna la tappa di Pollena Trocchia, anche quest’anno ospitata nell’incantevole cornice dei Conetti vulcani di località Carcavone. Anche il calendario della XXI edizione della fortunata manifestazione, dunque, non ha voluto fare a meno di un passaggio nel comune vesuviano che, dopo le esibizioni sul terrazzo della splendida Villa dei Marchesi Cappelli, per il secondo anno consecutivo accoglierà artisti e appassionati di jazz in una cornice tutta naturale, ma non per questo meno suggestiva, quella del sito vulcanico gestito dall’associazione Liberi Pensieri.

L’appuntamento è domenica 11 settembre per un concerto al tramonto, dalle ore 18:00, con ingresso gratuito. Ad esibirsi, il Solis String Quartet, il trombettista Luca Aquino e il batterista Gianluca Brugnano, uniti nel sodalizio di eccellenze musicali tutte campane denominato “Vesevus”, progetto di recentissima costituzione che riprende il patrimonio della musica popolare napoletana del Cinquecento e del Seicento con rinnovato spirito jazzistico, folclorico e ritmico. Non solo musica, ad ogni modo. All’appuntamento col concerto di Pollena Trocchia, infatti, anche il pizzaiolo e chef di Boscotrecase Aniello Falanga nonché i produttori di filiera corta e agricoltura biologica del Monte Somma-Vesuvio presenti in tutte le tappe della manifestazione.

Inoltre, tre visite guidate: “L’antica Pollena”, un itinerario lungo i Conetti Vulcanici del Carcavone (domenica 11 settembre), “Trocchia e le Briglie Borboniche”, con visita al centro storico e alle Briglie Borboniche di Pollena Trocchia (sabato 17) e “Pollena Trocchia antica” (domenica 18), che prevede la visita al sito archeologico locale e un laboratorio del gusto sul pomodorino del Vesuvio. “Il Pomigliano Jazz continua il suo impegno per la valorizzazione del territorio campano e dei suoi gioielli e continua a scegliere Pollena Trocchia come luogo in cui far tappa” ha esordito il sindaco del comune vesuviano, Francesco Pinto. “Dopo il grande successo dello scorso anno, con un folto pubblico ad ammirare il concerto, anche quest’anno si rinnova l’appuntamento presso l’area dei Conetti vulcanici, una delle tante risorse presenti sul nostro territorio che l’Amministrazione comunale è sempre impegnata a valorizzare” ha concluso il Primo cittadino.