Castellammare, prime piogge e primi disagi in periferia. I residenti: “Era impossibile uscire di casa”

222

sarnoTemporali per tutto il weekend e disagi per gran parte dei cittadini di Castellammare che abitano in periferia. Il problema è sempre lo stesso: bastano poche gocce d’acqua e le strade diventano dei fiumi.

Con l’arrivo dell’autunno e delle prime piogge, stanno aumentando i disagi per i residenti della zona nord di Castellammare (via Napoli, via Fontanelle, via Ripuaria, via Schito) che nella prima mattinata di domenica sono stati bloccati nelle proprie abitazioni.

Infatti, a causa del cattivo funzionamento delle fognature, è bastata qualche ora di pioggia (anche se molto abbondante) a far innalzare il livello dell’acqua fino all’altezza del marciapiede, se non oltre.

La normale circolazione veicolare è stata ovviamente interrotta e molti cittadini, stanchi di questa situazione, hanno così commentato: “Viviamo con la paura da anni. Siamo totalmente inascoltati. Le strade, appena inizia a piovere, si allagano subito e per noi è impossibile uscire di casa. E se c’è qualche emergenza? Chi ci aiuta? E se tutto ciò accade di mattina presto, come facciamo ad accompagnare i nostri figli a scuola?”.

Disagi che sono ormai risaputi in città ma con il passare del tempo, e delle amministrazioni, non si è riusciti a mettere un freno al problema. Si registrano difficoltà anche nella zona del cimitero e lungo via Ripuaria dove il Sarno ha rotto come di consueto gli argini.

Share