Inquinamento del fiume Sarno: dalla Regione ok a sinergia tra gli Enti

380

20160919_122350Passi in avanti contro l’inquinamento del fiume Sarno: promossa sinergia tra gli Enti per la tutela ambientale. A farlo sapere è Alfonso Longobardi, vicepresidente della Commissione Bilancio della Regione Campania.

“Dopo gli impegni assunti con i cittadini e con i comitati – ha detto Longobardi – che da anni lottano sul territorio per la tutela dell’ambiente e della salute pubblica, stamani ho promosso un incontro per garantire una quotidiana sinergia tra Enti istituzionali così da assicurare un’azione di pulizia, bonifica e riqualificazione ambientale sul fiume Sarno e sui suoi affluenti. Sma Campania, Gori e Consorzio Bonifica Integrale del Sarno, con una piena collaborazione, si sono impegnati ad assicurare specifici interventi.

Non si tratterà di azioni occasionali ma strutturali. In particolare, nell’immediato si procederà con i seguenti interventi: il Consorzio Bonifica Integrale del Sarno garantirà un significativo intervento di pulizia manuale con scerbatura sugli argini del Canale San Tommaso (affluente del Sarno) che è lungo circa 3,5 chilometri. Verrà garantita inoltre la rimozione dei materiali ingombranti e lo smaltimento dei rifiuti; il Consorzio Bonifica e la Gori interverranno sul Canale Marna per pulire gli argini e rimuovere arbusti e rifiuti; la Sma predisporrà un cronoprogramma di interventi per intervenire direttamente sugli argini del Sarno che in molteplici punti ha pericolose criticità che mettono a rischio l’incolumità dei cittadini.

Tutte queste attività saranno inserite in una programmazione annuale e non saranno sporadiche ma previste nell’ambito di una concreta e duratura azione di tutela ambientale”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano