Napoli, Marrone (Confapi): “Bene ‘Industria 4.0’ ma investire su distretti”

236

raffaele marrone, presidente giovani confapi napoli (2) (1)“Le linee di intervento di “Industria 4.0”, varate dal Governo, sono un’ottima notizia. Anche e soprattutto alla luce dell’impegno della Regione Campania nel proporsi come soggetto pilota in Italia”. A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

“Il piano per gli iperammortamenti per le imprese, il credito di imposta incrementale per la ricerca, la finanza di supporto e i contratti di sviluppo – ha aggiunto – possono essere il colpo d’acceleratore giusto che aspettiamo da tempo, soprattutto a Napoli.

Si tratta di misure che, insieme alla banda ultra larga, aiuteranno le imprese del manifatturiero ad affrontare e a superare una crisi che perdura da anni, aggravata per di più dalla congiuntura economica internazionale – ha proseguito il leader dell’associazione di categoria – che ha colpito duramente tutto l’indotto collegato.

C’è bisogno però ancora di un piccolo sforzo: bisogna investire ancor di più nei distretti industriali creando network di competenze e di valore – ha concluso Marrone –. Perché la concentrazione, in un unico sito produttivo, migliore l’efficienza dei processi e può contribuire ad abbattere i costi. Oltre, naturalmente, a riqualificare aree abbandonate”.