Referendum costituzionale, il “Comitato Tutti per il Sì” fa tappa a Napoli

334

enza-amatoLa lunga maratona dei comitati per il “Sì”, in vista del prossimo referendum, fa tappa a Napoli. Venerdì 23 settembre, a partire dalle 18 al Teatro Piccolo di piazzale Tecchio a Fuorigrotta, il “Comitato Tutti per il Sì” incontrerà i cittadini per approfondire le ragioni del sostegno alla riforma che porta il nome della ministra Maria Elena Boschi.

“Semplificazione, riduzione dei costi della politica, iter legislativo più veloce. Con le parole chiave delle ragioni del Sì – dice Enza Amato, consigliera regionale del Pd Campania – vogliamo, insieme a tanti cittadini, operai, impiegati, professionisti, imprenditori, studenti, pensionati, ma anche esponenti istituzionali del Pd di Napoli e della provincia, contribuire a quella straordinaria stagione di cambiamento verso un futuro migliore che il Paese si appresta a vivere grazie al Referendum Costituzionale 2016.

Il Comitato a sostegno del Sì al prossimo referendum costituzionale è stato costituito con un obiettivo molto semplice: aprire una discussione franca ed approfondita con i cittadini per comprendere le ragioni del Si e l’importanza di questa riforma”.

Informare e ascoltare, anche i dubbi, le perplessità e le curiosità di quelli che saranno chiamati a un voto storico. Prevista la partecipazione del coordinatore Nazionale dei comitati territoriali per il SÌ, senatore Roberto Cociancich, il presidente del Comitato Ragione Pubblica, Marco Plutino e dell’esponente del Pd Calabria Annarita Leonardi. L’obiettivo è discutere i punti più significativi della riforma: superamento del bicameralismo, riduzione dei costi della politica, semplificazione, maggiore chiarezza sulle competenze tra Stato e Regioni.

“Il mio appello – dice ancora Enza Amato – è rivolto soprattutto ai più giovani. Riformare oggi la Costituzione significa gettare le basi per costruire un Paese migliore domani”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano