Saviano: scuole inagibili, la preoccupazioni di genitori

435

plesso-saviano-capocaccia“Le scuole di Saviano sono sicure?”. Se lo chiedono rappresentanti dei genitori, associazioni e movimenti politici savianesi. Una lecita domanda di molti genitori all’indomani dell’ordinanza sindacale n°59/2016 del 12 settembre, nello stesso giorno di apertura dell’anno scolastico, con la quale il sindaco Carmine Sommese rilevata l’inagibilità per gravi criticità sulle strutture orizzontali (solai) del plesso scolastico “Capocaccia” in via Cimitero, ad uso della scuola primaria, ha disposto la restituzione da parte della Città Metropolitana di Napoli dei locali siti al piano terra del plesso “A. Musco” materialmente consegnati alla stessa in data 9 settembre per la definitiva sistemazione logistica del Liceo Scientifico I.S. Saviano – Marigliano.

“Sin da quando il plesso rientrava nell’ex 2° Circolo didattico si sussurrava di qualche problema – dice Giuseppe Allocca oggi rappresentante dei genitori dell ICS Ciccone –Sembra che solo circostanze fortuite hanno permesso di accertare le condizioni di pericolo. Ma l’anno scolastico non è terminato a giugno? – continua Allocca – Nei tre mesi estivi non c’è stato alcun piano di verifica delle autorità comunali?”
Intanto, Allocca con Nicola Fortunato dell’Associazione Frastuono e Gennaro Scognamiglio del Movimento 5 Stelle esprimono la loro solidarietà a Domenico Ciccone, dirigente dell’I.S. Saviano Marigliano al neo dirigente del 1° Circolo Didattico, ai docenti, al personale, ai genitori ed agli alunni che stanno vivendo un grave disagio morale e didattico per la comprensibile preoccupazione di possibili doppi turni.

Infatti l’ordinanza comunale – rilevano gli interlocutori – rinvia ad un “atto successivo la tempistica della riconsegna dei locali all’esito della problematica che ha interessato il plesso Capocaccia”.
“II sindaco – afferma Scognamiglio (M5s) – in sede di sopralluogo a Capocaccia accompagnato dalla emittente Web Saviano ha assicurato che alcune aule saranno ripristinate entro questa settimana. Speriamo bene, ma restano le incognite sulla effettiva conclusione dei lavori e sulla reale entità dei danni”.
“ Sappiamo che molte mamme – aggiunge Fortunato – sono in trepida attesa”.

“Anche alla scuola media Ciccone a seguito di precedenti determinazioni – spiega Allocca, rappresentante dei genitori – si vive un larvato stato di precarietà nei locali destinati agli alunni di altri plessi per soluzioni precarie in assenza di un effettivo piano scuole. Non ancora è stato assicurato il trasporto scolastico per tutti gli studenti interessati. Il servizio provvisoriamente garantisce solo gli alunni della Scuola Media. A quando analoga opportunità anche agli alunni della scuola primaria? Al momento l’Ufficio Scuola del Comune – conclude Allocca – non rilascia informazioni né assicurazioni. Forse manca la necessaria copertura finanziaria nell’attesa della variazione di bilancio”.