Castellammare, oggi chiude la funivia. L’Eav: “Riaprirà la prossima primavera”

304

monte-faito-funivia_jpg_640x860_q85Dopo essere stata aperta il 4 maggio di quest’anno, la funivia, oggi, compierà la sua ultima corsa. Come di consueto, nei mesi invernali la famosa “panarella” non sarà in funzione ma ritornerà a svolgere il proprio compito dalla primavera del 2017.

A rassicurare tutti i cittadini di Castellammare e non, è proprio l’Eav attraverso la sua pagina Facebook: “Come programmato, oggi 23 settembre 2016, è l’ultimo giorno di apertura della funivia del Faito per l’anno 2016. Immediatamente partiranno lavori strutturali che consentiranno di prorogare la vita utile dell’impianto per i prossimi 50 anni”.

Dopo essere stata chiusa per tanti anni, la riapertura di quest’estate ha fatto registrare numeri importanti. Sono quasi 60mila le persone che hanno usufruito della “panarella” per recarsi sul Monte Faito. Stabiesi e tanti turisti hanno deciso per quasi tutta l’estate, di recarsi in montagna in maniera comoda ed economica (in soli 8 minuti si arriva a Faito e con una spesa media di circa 8 euro).

In questi mesi invernali saranno compiuti alcuni lavori di manutenzione finanziati dall’Eav e dalla Regione ma i vertici rassicurano: “La riapertura è prevista per la prossima primavera 2017”. Probabilmente, nel nuovo anno, ci saranno anche alcune modifiche agli orari considerato che molti viaggiatori hanno chiesto, specialmente in estate, di utilizzare il mezzo fino al tardo pomeriggio. In alcune occasioni, inoltre, sono state anche realizzate corse notturne.

Tuttavia, c’è ancora qualcuno che fa polemiche. Faito in questo periodo dell’anno è molto frequentato sia per quanto riguarda la raccolta delle castagne sia per quanto riguarda la festività di san Michele con molti fedeli che si recano fino al Santuario. Alcuni si aspettavano una proroga dell’apertura ma l’Eav, purtroppo, non ha potuto assicurarla.

Gennaro Esposito

Share