Pestaggio sulla Metro B. Arrestato a Napoli il terzo aggressore

572

Questa mattina gli agenti della Polizia di Stato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, per il reato di tentato omicidio, hanno arrestato  Gennaro Riccitiello, 22 anni.

aggressione-metro-riccitelliIl giovane è il  fratello di Luigi, già arrestato con Antonino Seneca per tentato omicidio. Riccitiello è un pregiudicato, residente nella provincia di Napoli.

Il ragazzo, che è stato prelevato nella sua abitazione dagli uomini del commissariato Viminale, è accusato di aver partecipato al pestaggio avvenuto nel pomeriggio di domenica 18 settembre nei vagoni della metro; vittima dei tre casertani, era stato Maurizio Di Francescoantonio e la madre che riportò lievi ferite.

Gli investigatori sono giunti all’identificazione di Gennaro Riccitiello anche visionando le immagini del sistema di videosorveglianza della metropolitana  della stazione della metro Piazza Bologna, dove avvenne il brutale pestaggio.

Al termine delle formalità di rito è stato condotto presso il carcere di Poggioreale a Napoli.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano