Castellammare, arriva l’ok dalla Regione Campania: confermati fondi per Villa e Casa del Fascio

275

palazzo farneseProbabilmente è la notizia che molti a Castellammare aspettavano di conoscere. Dopo quattro mesi di amministrazione Pannullo, si iniziano a vedere i primi risultati soprattutto per quanto riguarda le opere pubbliche incomplete. In Regione, infatti, grazie al lavoro dell’assessore Bonavitacola è stato definito l’iter burocratico per il completamento del programma Più Europa: si tratta dei fondi utili per il completamento dei cantieri.

Pannullo, entusiasta, spiega così: “Si è concluso tutto l’iter a scadenza 31 marzo 2017. Per capirci, il Più Europa serve per la Villa, via de Gasperi e Casa dell Fascio. Ormai per il lungomare tutto procede per il meglio e i lavori saranno ultimi rispettando il cronoprogramma: presto utilizzeremo di nuovo la zona.

Per Casa del Fascio, invece, abbiamo inserito 300mila euro nel programma triennale delle opere pubbliche per eseguire lavori di ripristino delle opere eseguite male e lo faremo in danno alla ditta che ha commesso gli errori. E siamo pronti a denunciare ogni responsabilità”.

Una settimana, quindi, importante e decisiva. Prima l’approvazione a Roma per l’ampliamento della macchina comunale con l’assunzione di quattro dirigenti, un avvocato, due maestre e undici vigili, e ora la conferma dei fondi per le opere pubbliche incomplete. Si iniziano a vedere i risultati e la buona condotta politica della nuova amministrazione.

“Le chiacchiere stanno a zero – spiega Pannullo -. Questi sono fatti. La ricreazione è finita da un po’ e noi lavoriamo per restituire dignità a Castellammare”.

Share