Santa Maria la Carità, tutto pronto per la nuova chiesa del Petraro. Oggi inaugurazione del cantiere

14599903_10208976831372485_183304849_oQuesto pomeriggio, a Santa Maria la Carità (precisamente nel quartiere Petraro, a confine con Castellammare) il vescovo della diocesi Sorrento – Castellammare, monsignor Francesco Alfano, ha incontrato i residenti celebrando la Santa Messa nell’area in cui sarà edificata la nuova parrocchia di Santa Maria del Carmine.

Infatti, a breve inizieranno i lavori di costruzione del nuovo complesso parrocchiale e oggi il vescovo, in compagnia del sacerdote don Raffaele Baccari, ha celebrato la Messa proprio nell’area dove sarà costruito l’edificio di culto.

Circa cento persone hanno ascoltato le14571881_10208976831692493_721627556_o parole del vescovo con gioia, partecipazione e un po’ di commozione. Bisogna ricordare infatti che se oggi si parla della costruzione della nuova chiesa, il merito è sopratutto dei fedeli che hanno finanziato l’acquisto del terreno con le loro donazioni. Un progetto da un costo elevato: circa 2 milioni di euro (anche se una parte è stata finanziata dalla CEI che saranno erogati in maniera progressiva).

Tutto ciò è stato possibile grazie alla tenacia di don Raffaele Baccari e dei tanti volontari che hanno lavorato molto in questi anni per portare avanti il sogno di una nuova chiesa. A breve, comunque, ci sarà la cerimonia ufficiale con la posa della prima pietra: in compagnia del parroco e del vescovo, ci sarà anche l’esponente più anziano della comunità come segno di rispetto e gratificazione.

Presente alla cerimonia eucaristica anche il sindaco di Santa Maria la Carità, Giosuè D’Amora il quale, al termine della celebrazione, ha spiegato: “Noi come amministrazione saremo vicini alla località del Petraro. Lo siamo stati già in passato e continueremo a farlo perchè questa per noi è come se fosse un’opera pubblica. Lavoreremo per realizzare il sogno di molti cittadini sammaritani”.

E’, comunque, solo un punto di partenza. I lavori dovrebbero terminare per il 3/01/18 ma ovviamente è ancora presto per fare delle previsioni. Intanto, dopo anni di varie difficoltà, il Petraro sta per dare inizio ad un’opera importante che, in qualunque caso, deve essere salvaguardata.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastellammare, il centrodestra: “Spartizioni completate, ora ci governa il nulla assoluto”
SuccessivoLo stadio di Caserta scenografia alla “Partita del Cuore”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.