Cava de’ Tirreni, “Io non rischio”: domani la presentazione

comune cava de tirreniAnche l’Amministrazione Servalli, ha aderito alla campagna nazionale della Protezione Civile Nazionale “Io non rischio”.

Domani mattina, martedì 11 ottobre, alle ore 11.00, presso il Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa che si terrà sabato e domenica prossima in oltre 700 piazze italiane e anche in piazza Vittorio Emanuele III (piazza duomo) e si prefigge di informare i cittadini sulle buone pratiche per difendersi dai rischi delle calamità naturali.

Parteciperanno, il Sindaco, Vincenzo Servalli, il Comandante della Polizia Municipale, Antonino Attanasio, il Resp. della Protezione Civile, Ten. Col. Giuseppe Ferrara, il funzionario del Servizio Protezione Civile, Gianluigi Accarino ed il coordinatore dei Volontari della Protezione civile locale, Francesco Loffredo.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteAAA cercasi hobby: i migliori corsi per il tempo libero selezionati da Yelp
SuccessivoRegione, l’assessore Lepore presenta la legge “Industria 4.0”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.