Napoli, scoperti centri per lo smaltimento illegale dei rifiuti

rifiutiDurante le attività di controllo del territorio, finalizzate al contrasto del conferimento illecito dei rifiuti urbani e speciali, il reparto di Tutela Ambientale della Polizia Municipale, ha intercettato a via Virginia Woolf nel quartiere periferico di Ponticelli nei pressi del campo rom un napoletano che scaricava a terra i rifiuti provenienti dalla raccolta abusiva su strada e da pulizie di cantinole di cittadini, da cui ne ricavava ferro da rivendere al mercato nero.

Inoltre su segnalazione dei residenti del quartiere Soccavo, periferia occidentale della città, è stata individuata una officina di carrozzeria completamente fuori legge, smaltiva illecitamente le polveri ed i solventi residui insieme agli scarti di carrozzeria delle auto riparate.

Entrambe i responsabili sono stati denunciati e sequestrati i mezzi e l’officina abusiva.

Ora i rifiuti saranno smaltiti secondo legge.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteRegione, la Giunta si riunisce in vista dei bandi Benessere Giovani
SuccessivoParte da Napoli l’idea di una rete di sindaci europei
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.