Sequestrati conti correnti, autovetture e immobili: nei guai commerciante evasore di Brusciano

545
Guardia di Finanza 26-09-2013
Guardia di Finanza 26-09-2013

In data 11 settembre 2016, la Compagnia della Guardia di Finanza di Casalnuovo di Napoli ha eseguito, su delega della Procura della Repubblica di Nola, un decreto di sequestro preventivo per quasi 2 milioni di euro nei confronti di un imprenditore, rappresentante legale di una società sita in Brusciano (NA) ed esercente attività di commercio di autovetture e riparazione di carrozzerie di veicoli vari, operante a favore di grandi società che insistono nel territorio di Pomigliano D’Arco.

Al termine delle indagini, i militari hanno eseguito il decreto di sequestro preventivo, emesso dal Gip presso il Tribunale di Nola, sottoponendo a vincolo conti correnti, carte di credito, cinque autovetture, quote societarie e due immobili (siti in Marigliano e Scisciano), fino alla concorrenza di euro 1.727.555,55.

Le indagini traggono origine dalla verifica fiscale eseguita dalle stesse Fiamme Gialle della Compagnia di Casalnuovo di Napoli, nei confronti della società di capitali di cui l’indagato era legale rappresentate durante la consumazione dell’evasione fiscale. I militari, stante l’assenza delle dichiarazioni fiscali prescritte dalla legge, hanno ricostruito ex novo‘il volume d’affari della società evasore totale, anche mediante l’analisi delle movimentazioni finanziarie, in entrata e in uscita, della società verificata. Lo stesso è stato quantificato in oltre 7 milioni e mezzo di euro.

L’operazione costituisce un ulteriore risultato dell’Autorità Giudiziaria e della Guardia di Finanza, impegnate quotidianamente nelle attività a contrasto delle forme più insidiose di evasione fiscale e, in generale, a tutela della sicurezza economico finanziaria dell’area nolana.