Chiesta “mazzetta” all’assessore: bufera sull’ex consigliere di Pompei

326

comune pompei 3_Public_Notizie_270_470_3Avrebbe chiesto una “mazzetta” al proprio assessore di riferimento affinché quest’ultimo continuasse a rivestire la propria carica in giunta.

E’ bufera a Pompei dove l’ex assessore Raffaele Massa ha denunciato alle forze dell’ordine la richiesta dell’ex consigliere comunale Stefano De Martino. Quest’ultimo sarebbe ora indagato dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata con l’accusa di tentata estorsione.

L’incredibile circostanza, che segue di poche settimane la “caduta” dell’amministrazione comunale di Nando Uliano, è riportata questa mattina dal quotidiano “Metropolis”. De Martino, destinatario di un avviso di garanzia, sarebbe già stato ascoltato in Procura dichiarandosi estraneo ai fatti.

In pratica l’assessore uscente Marra, che ha denunciato i fatti al commissariato di Ps di Pompei, sarebbe stato avvicinato da De Martino che gli avrebbe chiesto di dividere lo stipendio sino a fine mandato. Il consigliere De Martino, eletto in maggioranza, faceva parte della schiera dei dissidenti che hanno poi decretato la fine dell’amministrazione Uliano.

Share