#Iamalficoast, Robert Piattelli: “Una carta comune per operatori ed eccellenze”

663

robert-piattelli-1“Bisogna elaborare una carta in cui si riconoscano operatori ed eccellenze del territorio e puntare a migliorare l’accoglienza”. Così Robert Piattelli, co-founder di Bto, intervenuto nel corso della due giorni di “#Iamalficoast”, il progetto promosso dall’Associazione Distretto Turistico Costa d’Amalfi con il contributo scientifico del Bto Educational e coordinato da Lenus Media.

“Nel corso dell’evento sono venute fuori discussioni molto interessanti. – ha detto Piattelli – Tutto ciò che abbiamo visto e sentito, le energie del pubblico, i progetti e le speranze, si ha l’impressione siano nati e cresciuti in assenza totale di governance. Eppure una delle parole chiave dell’evento è stata ‘etica’: nel lavoro e nel rispondere coerentemente alle aspettative. Per continuare a crescere c’è necessità di sperimentare e di stare assieme senza litigare. La politica può stare a guardare oppure rendersi soggetto attivo. Il concetto è quello di lobby, ma non nell’accezione negativa del termine.

Bensì è auspicabile che gli operatori del territorio della costa d’Amalfi si mettano assieme per elaborare una carta in uni riconoscono un percorso comune a medio-lungo termine, mettano al centro la trasparenza delle loro attività e diventino una lobby ‘positiva’. Tra politica e territorio fino a poco tempo fa la merce di scambio erano le risorse economiche. Ma cosa accade se, con la crisi, tali risorse scarseggiano? Accade che è necessario trovare una nuova merce da ricercare attraverso un rinnovamento politico-manageriale.

Ci sono grandi nodi da risolvere e non può essere il privato a sopperire sempre alle mancanze. Molti soggetti devono attivarsi: quando si parla di turismo non si può solo intendere la promozione turistica, perché sono altri attori anche lontani da qui che stimolano la domanda in costa d’Amalfi. Ma il brand è già fortissimo. Bisogna, invece, investire fino all’ultimo centesimo nell’accoglienza, magari creando nuovi e migliori punti d’informazione con un disciplinare unico per tutto il territorio”.

FraFree