“Ex povera sposa ex ricco”, il libro di Pina Lamberti Sorrentino all’I. C. Leopardi di Torre Annunziata

0
259

img_2409Terzo ed ultimo appuntamento per “Libriamoci 2016”. L’Istituto Comprensivo Leopardi di Torre Annunziata ha ospitato la scrittrice Pina Lamberti  Sorrentino che ha presentato il suo ultimo libro, “Ex povera sposa ex ricco”.

Nata in Croazia, ha studiato a Cagliari; il suo talento per la scrittura è stato evidente quasi subito: i suoi temi giravano già per tutta la scuola, ha raccontato divertita.

img_2399Lamberti, ex docente di filosofia, ha rivelato a bambini ed insegnanti che gremivano la sala quanto Socrate sia stato importante per la scrittura e per l’insegnamento. Come il filosofo greco parlava coi giovani basandosi su ironia e maieutica “per far partorire le idee”, così la scrittrice faceva coi suoi ragazzi per stimolarli alla ricerca della verità e alla partecipazione attiva.

Scrivere per lei è sempre stato un bisogno e un dovere. Sente di avere dentro un demone, in greco daimon, cioè una guida divina, fonte di delirio e ispirazione.

img_2401La sua ultima opera narra della storia d’amore tra Emanuela, operaia povera e bellissima, ed il suo padrone, ricco ingegnere. La donna all’inizio non crede alla sincerità dei suoi sentimenti, fino a quando un tragico evento non la sconvolge: durante uno sciopero, c’è uno scontro a fuoco e l’imprenditore, nel tentativo di salvare un suo dipendente, viene ferito e resta in coma per due mesi. Al suo risveglio scopre che proprio Emanuela gli è stata accanto per tutto il tempo. Così i due si sposano e si trasferiscono in Sardegna, dove un rapimento travolge ancora le loro vite. “Nel profondo del cuore né ricchezza né povertà, ma solo amore” è la considerazione del protagonista al termine della vicenda che lo porterà a fare scelte coraggiose.

Lamberti, con il suo stile asciutto e diretto, racconta storie di vita che si intersecano con la storia. L’analisi delle sfaccettature del rapporto uomo donna hanno come sfondo le lotte di classe e una società violenta.

img_2405I tanti alunni della scuola elementare e media e i docenti presenti nella sala teatro di via Cavour hanno avuto il piacere di ascoltare la scrittrice, ormai da tempo diventata pompeiana, leggere un passaggio del libro, che ha poi concluso l’incontro con la citazione della famosa  frase di Dostoevskij “la bellezza salverà il mondo”, augurando ai ragazzi di essere audaci e di rincorrere la bellezza, l’unica a poter sfidare la morte. Lamberti, così, lascia la sala tra gli applausi dei presenti sognanti.

6711268c-be19-4351-a019-16c5849132a8La mattinata è poi proseguita con Antonia Grimaldi, professoressa “raccontastorie” dell’Istituto Comprensivo Leopardi che ha presentato “Il Club del piumino Rosso” suo libro d’esordio. Una “storia di normalità”, iniziato a scrivere 10 anni fa e poi abbandonato. Successivamente il testo ha subito molte modifiche perché Grimaldi lo ha voluto ambientare nella società contemporanea.

Termina così “Libriamoci 2016” al “Leopardi”, un tentativo di trasmettere ai giovani la passione per i libri e per la cultura.

Roberta Miele

6bc0b265-5491-4493-bb41-55bb0ddd3f11