La Juve Stabia prima in classifica dopo la vittoria sul Cosenza ed il pari del Lecce

342

juvestabia-cosenzaLa Juve Stabia batte il Cosenza per 2 a 0 cogliendo la sesta vittoria di fila al Menti ed issandosi al primo posto in classifica e consolidando la vetta dopo il pari a reti inviolate nell’incontro tra Lecce e Foggia.

Parte di gran carriera la Juve Stabia costringendo alla difensiva il Cosenza: al 10′ i gialloblu reclamano un rigore per atterramento in area di Marotta da parte di un difensore ospite,  l’ arbitro sorvola. Attacca a spron battuto la Juve Stabia collezionando palle goal con Ripa (16′ e 19′) e Capodaglio  (20′). Al 25′ rigore per la Juve Stabia: Scalise sgambetta Ripa in area.

Al 26′ Ripa trasforma il rigore per l’ 1 a 0 spiazzando il portiere avversario. Il Cosenza reagisce e al 27′ Baclet insidia la porta stabiese. Al 40 ‘ gol annullato a Ripa per off side. Chiude in attacco la Juve Stabia: al 42’ gran tiro a gira dal limite dell’area a destra di Marotta,  palla di un niente fuori. Finisce il primo tempo con le Vespe in vantaggio meritatamente.

Ad inizio ripresa il Cosenza sfiora il pari: Baclet in contropiede supera Russo in uscita , palla che arriva a Cavallaro che batte nella porta incustodita, Atanasov di testa in scivolata quasi sulla linea evita un gol fatto, facendosi perdonare un suo precedente errore in chiusura. Il Cosenza attacca forte approfittando di un momento di bambola per i gialloblu. Al 14′ out Izzillo per gli stabiesi per brutto infortunio ad una spalla.

Al 15′ e al 18′ la Juve Stabia è pericolosa con Ripa e Marotta, il portiere Perina si supera in entrambe le occasioni. Il Cosenza non ci sta e risponde colpo su colpo con una Juve Stabia che sembra soffrire in copertura.  Al 29′ Appiah sulla sinistra in area ha una buona occasione ma spreca. Al 21′ Perina si supera su  Ripa sotto porta evitando il raddoppio. Nel finale Sandomenico sfiora il gol. Al 51′ Sandomenico in contropiede fa il 2 a 0. Il Menti esplode di gioia.

Tabellino  :
Juve Stabia  (4-3-3 ): Russo; Lisi, Liotti, Atanasov, Liviero; Izzillo (14’st Salvi) , Capodaglio, Mastalli; Marotta (20′ st Kanoute ), Ripa (47′ st Del Sante), Sandomenico.  A disposizione : Bacci, Borrelli, Kanoute, Zibert, Del Sante, Camigliano, Salvi, Petricciuolo, Esposito, Rosafio, Montalto.  All. : Fontana.
Cosenza (4-3-3): Perina; Corsi, Tedeschi, Scalise, Blondett; Mungo,  Capece, Caccetta; Filippini (34′ st Gambino), Baclet (40′ st Criaco ), Cavallaro (20′ st Appiah ). A disposizione : Saracco, Criaco, Gambino, Meroni, Appiah, Bilotta,  Collocolo, Madrigali. All. : Roselli.
Arbitro : Fourneau di Roma
Guardalinee : Guglielmi – Colizzi
Marcatori : 26′ pt Ripa rig. (JS), 51 ‘ st Sandomenico  (JS).
Ammoniti : Lisi  (JS ), Scalise  ( C), Mungo  (C), Mastalli  (JS )
Note : spettatori 2391 ( abbonati 772) per un incasso totale di 25.929 euro. Angoli 11-3. Recupero 1’ pt – 6’st . Prima del match osservato un minuto di silenzio per la scomparsa del padre di Tommaso Cancellotti,  calciatore stabiese.

Domenico Ferraro

Share