Pompei, omaggio a tutti i Caduti dall’Associazione Regina Elena

329

121212L’Associazione Internazionale Regina Elena ribadisce la sua vicinanza all’Esercito, alla Marina, all’Aviazione ed ai Carabinieri ed a tutte le famiglie che hanno pianto i propri cari caduti sui campi di battaglia, nelle missioni internazionali e negli atti di terrorismo.

Il Sodalizio ha organizzato, come ogni 4 novembre da 27 anni, un pellegrinaggio al Sacrario Militare di Redipuglia (GO) e ha fatto celebrare una S. Messa in suffragio delle vittime di tutte le guerre e del terrorismo.

In occasione dell’odierna Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, come ogni anno dal 2004, l’Associazione ha reso omaggio all’ideatore del Risorgimento, il Re di Sardegna Carlo Alberto, ed ai tre primi Re d’Italia che l’hanno portato al suo termine con la vittoria di Vittorio Veneto il 4 novembre 1918. Non sono stati dimenticati il Duca della Vittoria, il Duca del Mare ed il Presidente della Vittoria, che aspettano la Risurrezione nella Basilica di S. Maria degli Angeli, oltre ai Caduti di tutte le guerre e delle missioni internazionali.

La Città di Pompei ha reso un doveroso omaggio ai Caduti e all’Unità della Patria. Dopo la S. Messa celebrata da Mons. Giuseppe Adamo e la deposizione della corona d’alloro alla lapide che ricorda i Fratelli delle scuole cristiane caduti durante la Guerra, in corteo il Commissario prefettizio Dr. Donato Cafagna, le Associazioni con i Labari e gli alunni delle scuole hanno raggiunto il Monumento ai Caduti in piazza Bartolo Longo dove si svolta una manifestazione commemorativa con le deposizioni delle corone d’alloro, il discorso del Prefetto.

Ha concluso il Vice Presidente nazionale dell’Associazione Internazionale Regina Elena Onlus, Gr. Uff. Generale Gianni Albano. La delegazione del Sodalizio intitolato alla “Regina della Carità” era guidata dal Delegato Comm. Rodolfo Armenio, che ha portato il saluto del Presidente Internazionale e Cittadino Onorario di Pompei, S.A.R. il Principe Sergio di Jugoslavia.

Share