Riunito il Comitato di rappresentanza, salvo il distretto 47 di Casalnuovo

259

sindaci-per-asl-1Asl Napoli 2Nord, salvo il distretto sanitario 47: i servizi sanitari continueranno ad essere erogati sul territorio comunale di Casalnuovo. Si è tenuta oggi a Giugliano la riunione del comitato di rappresentanza dei sindaci per discutere dell’ubicazione dei locali della sede casalnuovese: al tavolo hanno preso parte il direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord Antonio D’Amore, il presidente del comitato Antonio Poziello, il sindaco di Casalnuovo Massimo Pelliccia ed i primi cittadini delle città di Melito e Pozzuoli, Venanzio Carpentieri e Vincenzo Figliolia.

Al termine della riunione è stato redatto un verbale contenente gli impegni che il Comune e la direzione Asl reciprocamente assumono scongiurando così il rischio di uno spacchettamento dei servizi sanitari. Nello specifico il piano d’azione prevede che tutti i servizi continueranno ad essere erogati sul territorio grazie al Comune che sin da subito metterà a disposizione dei locali per sopperire in via provvisoria alle carenze strutturali. Inoltre nei prossimi giorni la struttura amministrativa dell’Asl e quella comunale si incontreranno con l’intento di trovare una soluzione definitiva alla problematica.

“Mantenere i servizi sanitari in loco era per noi una priorità assoluta – ha dichiarato il sindaco di Casalnuovo – intendo ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo primo risultato: ringrazio tutto il consiglio comunale, i sindaci del Comitato, il vescovo di Acerra e tutti i rappresentanti politici e non che si sono schierati al nostro fianco in queste settimane”.