Carica con calma la mitraglietta, esce dal ristorante e spara in aria: choc a Somma Vesuviana

317

il-mitra-e-i-quasi-20-chili-di-droga-nella-cantina-di-ruopolo-2E’ entrato in un ristorante di Somma Vesuviana, ha ordinato da bere, ha consumato ed è uscito. Rientrato nel locale, stavolta con una mitraglietta “Spectre M4” calibro 9×21 e un sacchetto in mano, si è messo a inserire una per una le cartucce nel caricatore sotto gli occhi attoniti dei clienti e degli addetti all’attività; a uno di questi ultimi, una volta finito il caricamento, ha lasciato il sacchetto contenente 39 cartucce dicendo: “Tienili pure, questi non mi servono più”.

Uscito all’esterno del ristorante, ha sparato una raffica di mitraglietta in aria e si è dato alla fuga alla guida della sua “Fiat Panda”. I carabinieri di Somma Vesuviana, intervenuti immediatamente in zona a seguito di alcune telefonate di allarme al “112”, lo hanno intercettato alla guida della sua auto, bloccandolo e traendolo in arresto. Nel frattempo si era disfatto dell’arma.

Quando i carabinieri lo hanno tratto in arresto, appariva in evidente stato di alterazione, verosimilmente dovuta a un mix di alcool e droga. Mentre continuano le indagini per rinvenire l’arma usata per il folle gesto, Pasquale Ruopolo, un 44enne di Marigliano già noto alle forze dell’ordine per reati di droga e contro il patrimonio, è stato trasferito al carcere di Napoli Poggioreale.