Acerra, sabato sarà eretto un busto in onore del Vicequestore Ammaturo

402

evento-acerra-busto-ammaturoSabato 12 novembre in Acerra, alle ore 10, sarà eretto un busto in onore del Vicequestore Aggiunto dottor Antonio Ammaturo. L’opera è realizzata dal celebre artista e scultore Felice Spera. La cerimonia avverrà nella rotonda omonima, sita all’incrocio tra via Don Puglisi, via Mulino Vecchio e via Cimitero ad Acerra, nei pressi del Liceo “Alfonso Maria de Liguori”.

Capo della Squadra Mobile di Napoli, il dottor Ammaturo, di origini irpine -è nato a Contrada l’11 luglio del 1925- rappresenta il Poliziotto per antonomasia, che svolge il suo lavoro con impegno, rigore, passione, dedizione ed efficacia. Medaglia d’Oro al Valor Civile, dopo una brillante carriera nella Polizia di Stato, lottando contro le mafie ed il terrorismo, fu barbaramente ucciso dalle brigate rosse nel 1982, assieme all’agente scelto di P.S. Pasquale Paola, nei pressi della sua abitazione in piazza Nicola Amore.

Alla cerimonia parteciperanno la massime autorità civili, militari e religiose. Il sindaco di Acerra, dottor Raffaele Lettieri, il Questore di Napoli dottor Guido Marino, le figlie del dottor Ammaturo, funzionari e dirigenti delle Forze dell’Ordine, nonché una delegazione della sezione ANPS (Associazione Nazionale Polizia di Stato) di Napoli, presieduta dal commissario r.d.s. Luigi Gallo, e dedicata al sovrintendente Tommaso Vittozzi, anch’egli vittima del dovere e deceduto nel 1984 in seguito alle gravi ferite riportate in uno scontro a fuoco.

Presente anche la delegazione dell’ANPS Avellino, presieduta dall’ispettore Angelo Perone, che parteciperà assieme al segretario, ispettore capo Gerardo Roca ed al dottor Egidio Mirone, al sovrintendente Giovanni Carpenito ed al sovrintendente Carmine Michino. Fa parte dell’ANPS Avellino anche la dottoressa Gilda Ammaturo, funzionario di Prefettura e figlia dell’eroe di stato. L’ANPS Avellino si occupa da sempre della tutela delle vittime del dovere, del terrorismo e dei caduti di Stato. Intitolata anch’essa ad un altro eroe della polizia di Stato, Ciriaco di Roma, trucidato dai NAR (Nucleo Armato Rivoluzionario) nell’81.

Daranno il via alla manifestazione alcuni alunni del Liceo “Alfonso Maria De’ Liguori” di Acerra, con delle riflessioni sulla legalità che prendono spunto proprio dalla figura del Vice Questore Ammaturo, e dalle donne e dagli uomini delle Forze dell’Ordine che sul territorio operano ogni giorno per diffondere la cultura della legalità.

Dopo la cerimonia di inaugurazione del busto, il Vescovo di Acerra, Monsignor Antonio Di Donna, benedirà l’opera, seguirà la deposizione di una Corona d’alloro e l’esibizione della Banda Musicale della Polizia di Stato, massimo organo di rappresentanza della Polizia italiana, che terrà una solenne concerto alla memoria della durata di 50 minuti.
L’evento è frutto di una sinergia e collaborazione tra il mondo della Scuola, il Comune di Acerra, le Forze dell’Ordine e inaugurerà il progetto del Liceo Alfonso Maria de Liguori ”Festival della Legalità” per una riflessione seria con i giovani delle problematiche criminali territoriali.

Giovanni Di Rubba