Misteriosa aggressione sul bus a “Piscinola”: calci e pugni senza un perché

 

carabinieri busQuesta notte quattro figuri si sono avvicinati a un 39enne in attesa alla fermata del pullman, nella zona di “Piscinola” a Napoli, su via Nuova San Rocco. Sono seriamente intenzionati a picchiarlo perché nel frattempo arriva il bus, il 39enne sale e i quattro lo hanno seguito e iniziato a prenderlo a calci e pugni. A un certo punto hanno smesso. Il conducente ha chiamato il “112”. I quattro sono scesi dal mezzo e, saliti su una “Fiat Panda”, si sono allontanati.

Sembra tutto finito ma non è così. Poco dopo sono tornati. Erano ancora a bordo della Panda e con la vettura sbarravano la strada al mezzo pubblico. L’autista è stato costretto a inchiodare. Hanno cercato di salire di nuovo sul bus per continuare il pestaggio ma stavolta non ci sono riusciti. Il conducente non ha aperto le porte così si sono dati alla fuga nuovamente.

I carabinieri sono intervenuti d’urgenza in zona ed hanno cercato i quattro malfattori. Su via Emilio Scaglione hanno visto la Panda parcheggiata davanti a una cornetteria. Dentro al locale hanno bloccato due del gruppo, un 19enne di via Santa Maria ai Monti e un 22enne di via Copernico già noti alle forze dell’ordine. Quando i carabinieri li hanno sorpresi stavano mangiando cornetti alla cioccolata. L’aggredito ha contusioni e lievi lesioni che non intende far refertare. Nessuno, vittima o aggressori, ha fornito una spiegazione convincente dell’accaduto. Continuano le indagini per identificare i due in fuga.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSan Giorgio a Cremano, M5s: “Nomina scrutatori? Trionfa il favoritismo”
SuccessivoPompei: offre 5mila euro al finanziere per “ammorbidire” il controllo, arrestato
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.