Sant’Egidio in scena a Pontecagnano

510
sant-egidio-femmAl comunale “XXIII giugno 1978” di Pontecagnano va in scena la terza giornata di campionato tra le ragazze di casa e il Sant’Egidio Femminile, alla ricerca della “vendetta” dopo la bruciante eliminazione dalla Coppa Campania.
Le ospiti scendono in campo con il piglio giusto, nonostante l’assenza forzata di Aprea ferma per un infortunio. Dopo neanche un minuto di gioco Durante deve già compiere il primo di tanti interventi della giornata. Infatti, al 5° è ancora lei a respingere la conclusione di Olivieri.
Il Pontecagnano si fa vivo dalle parti di Pascale, ma quest’ultima blocca la punizione di Di Martino. Il Sant’Egidio prova a sbloccare, ma proprio come in Coppa, la porta sembra stregata e Durante insuperabile. Nulla può, però, al 26° quando Sabatino mette al centro un pallone invitante che Olivieri finta per l’accorrente Somma Concetta che deposita in rete. Neanche il tempo di esultare e le stessa Somma approfitta di una disattenzione difensiva delle avversarie portando le sue sul 2 a 0. Le padroni di casa provano a reagire al 36°, ancora dagli sviluppi di una punizione, il tiro sfiora la traversa. Ci prova ancora Sabatino con una bella conclusione di sinistro a volo, ma la palla esce di poco. Al 41° Buonocore, con un tiro beffardo, sorprende Durante per il 3 a 0.
Nella ripresa, al 49°, Somma sigilla la sua superba prestazione realizzando la tripletta, con un bellissimo tiro a giro da fuori area.  Il Pontecagnano accusa il colpo e la numero 9 viene espulsa per proteste. Numerosi i cambi per il Sant’Egidio che assedia la difesa avversaria ma, come troppo spesso è accaduto quest’anno, nell’unica vera occasione concede il gol a Di Martino, brava a sorprendere la difesa ospite e a superare Pascale. La gialloblu sfiorano ripetutamente la rete del 5 a 1 che arriva all’87° grazie a Maresca che supera Durante in uscita.
“Era importante guadagnare i primi punti della stagione e ci siamo riuscite. Le ragazze hanno dimostrato che la partita di Coppa è stato un incidente di percorso che ci ha causato l’eliminazione dalle semifinali. – così mister De Risi – Ancora una volta, però, non sono totalmente soddisfatta perchè non abbiamo giocato come possiamo e dobbiamo. Troppi errori in fase di costruzione e sotto porta. La stessa fase difensiva è da rivedere. Non si può prendere gol in questo modo. Adesso inizia un ciclo di partite difficilissime dove le ragazze dovranno dimostrare molto di più se vorranno dire la loro in questo campionato!”
Share