Diede fuoco alla compagna a Pozzuoli: condannato a diciotto anni

522
Carla Ilenia Caiazzo e Paolo Pietropaolo
Carla Ilenia Caiazzo e Paolo Pietropaolo

Diciotto anni di reclusione per Paolo Pietropaolo, il 40enne che lo scorso 1 febbraio a Pozzuoli diede fuoco alla compagna Carla Ilenia Caiazzo, di 38 anni. E’ questa la sentenza emessa dal gup Egle Pilla, mentre il pm aveva chiesto 15 anni di carcere. Il 38enne, inoltre, dovrà pagare 325 mila euro complessivi di risarcimento a titolo di provvisionale alle parti civili: 250mila Caiazzo e 50mila alla bimba nata prematuramente subito dopo l’aggressione. Altri 25mila euro è la somma che dovrà versare all’associazione “La Forza delle donne” che si è costituita parte civile.

L’imputato è stato condannato all’interdizione perpetua ai pubblici uffici. Il giudice ha disposto infine la sospensione della potestà genitoriale. “Una volta spenti i riflettori, ci auguriamo solo per lei e la figlia una vita più serena”, ha commentato il pm Raffaello Falcone, che con la collega Clelia Mancuso ha sostenuto l’accusa al processo per il tentativo di omicidio ai danni di Carla Ilenia Caiazzo.

“La condanna a 18 anni di carcere per Paolo Pietropaolo, il compagno di Carla Caiazzo che le aveva dato carla-ilenia-caiazzofuoco quando era incinta della loro stessa figlia, è una condanna giusta per chi ha commesso un reato gravissimo che non ha portato alla morte della vittima, ma le ha segnato per sempre la vita, anzi ci saremmo aspettati una sentenza ancora più dura”. Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere metropolitano Paolo Tozzi, che, da consigliere comunale di Pozzuoli, ha seguito personalmente la vicenda sin dall’inizio, garantendo a Carla e alla sua famiglia tutto il sostegno necessario.

“Nel nome di Carla la Regione ha aperto un fondo a disposizione delle vittime di violenza sulle donne, ora bisogna continuare ad alimentare quel fondo e, al tempo stesso, non bisogna assolutamente abbassare la guardia per evitare altre tragedie del genere e servono sempre più sportelli, come quello che sarà inaugurato venerdì prossimo al Cardarelli” ha aggiunto Borrelli augurandosi che “la pena inflitta a Pietropaolo, comunque superiore a quanto chiesto dall’accusa, sia confermata negli altri gradi di giudizio”.

Share