GragNazareth la rappresentazione vivente dellla natività

317

15211677_1862810513961668_572839983_n


 

E’ tutto pronto per la 1° edizione nella città della pasta di questo nuovo progetto artistico e teatrale che si svolgerà per la prima volta sabato10 dicembre a partire dalle ore 17.30 con la rappresentazione vivente nella valle dei mulini che verrà trasformata per qualche ora nei luoghi dove nacque il bambin Gesù ( Nazareth e Betlemme) ed il 6 Gennaio con la discesa dei Magi ed i pastori da via S.Giuseppe e la storica via Grado concludendosi con la visita alla grotta dell’artistico Presepio di Gragnano.

 

Il tutto organizzato dall’associazione culturale artistica GraniArt eventi diretta da Alfredo Di Stefano composta anche da attori non professionisti con l’obbiettivo di prodigare la cultura, il turismo e le tradizioni del territorio attraverso questi eventi. Parteciperanno circa 40 figuranti e attori in abiti d’epoca con la regia del maestro Enzo Donnarumma autore e compositore delle musiche e dialoghi delle varie scene recitative. nei panni dei magi : simone alfano, peppe di nola e angelo padovano; erode il grande: gennaro de stefano, procuratore valerio grato: ciro inserra; viceprefetto quirino: antonio di maio; giuseppe e maria di nazareth: aniello zambrano e lucia cuomo; arcangelo gabriele nunzia bozza; elisabetta: anna sacarfato; simeone: alfonso amendola; ruben ed elk : alessio alfano e fiorino auricchio. costumista Nino Bramato; cavalli: scuderia Inserra; coordinamento Francesco Saverio Palumbo, progetto grafico Carmine Alfano.

 

 

 

Il tutto avrà inizio alle ore 17.00 da Via Veneto (Municipio) corteo nativity, poi alle 17.30 inizio nella Valle dei Mulini con gli astri, l’annunciazione, il sogno di giuseppe, le nozze, il censimento, erode il grande, la natività, i re magi, la visita dei pastori.

Hanno collaborato per la realizzazione le associazioni: Centro cultura e storia di Gragnano e Monti lattari, Centro Giovani S.Caterina, Amici del Presepe, il tempio delle Muse, a tutte va un doveroso ringraziamento. Inoltre il Comune di Gragnano, l’ufficio risorse culturali, il comando e la polizia locale, le Forze dell’ordine e tutti quelli che hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione