Cava de’ Tirreni, l’associazione Torri Metelliane promuove il progetto “Tabelle Turistiche”

617

torri-metellianeL’Associazione Storico Culturale Sbandieratori delle Torri Metelliane, con il supporto dell’amministrazione Servalli, ha promosso il progetto “Tabelle Turistiche” da installare sui portali dei palazzi e sui sagrati delle chiese, in modo da contribuire alla creazione di un grande museo all’aperto.

palazzo-stendardoLe prime due tabelle, quella di “palazzo Stendardo” e della “chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo e delle Anime del Purgatorio”, costituiscono due prototipi, completamente, finanziati dall’Associazione Sbandieratori delle Torri Metelliane e realizzate, nella composizione, dall’arch. Francesco Pisapia, uno per gli edifici sacri ed un altro per i palazzi per i quali è evidente anche l’obiettivo di recuperare  quel rapporto, ormai perso, edificio-famiglia e dello stemma araldico corrispondente.

Ogni anno l’Associazione Sbandieratori delle Torri Metelliane assegna, nell’ambito  della manifestazione folkloristico-agonistica “Trofeo delle Due Sicilie” il premio “Cittadino si diventa-Betty Sabatino”  tramite cui si conferisce un riconoscimento pubblico ad un concittadino o ad un associazione che si sono contraddistinti nell’opera di valorizzazione e divulgazione del patrimonio storico-culturale di Cava de’ Tirreni.

purgatorioQuest’anno il premio è stato assegnato all’architetto Lorenzo Santoro per la redazione del volume “Il borgo in Nuce”, un approfondito lavoro di indagine d’archivio e ricostruzione sul centro storico della città, la cui impostazione a mo’ di schedatura di ogni singolo edificio storico del borgo, ha stimolato l’idea  delle “tabelle turistiche”.

“Prende corpo – dichiara il consigliere con delega alla Cultura, Giovanni Del Vecchio – un progetto ambizioso, quello delle tabelle illustrative dei palazzi storici e delle chiese, che fa onore alla tradizione della nostra città ricca di storia e cultura.

Voglio ringraziare l’associazione Torri Metelliane promotrice dell’iniziativa e tutti gli storici cavesi che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano