Marigliano, al via la terza edizione de “Alla Corte del Gusto”

414

alla-corte-del-gusto-evento-1Al via la terza edizione de “Alla Corte del Gusto” a Marigliano, l’atteso evento dedicato alla conoscenza delle eccellenze della Regione Campania con un ricco programma di eventi che coinvolgerà anche il Comune di Scisciano oltre che l’intero territorio mariglianese. “Alla Corte del Gusto” sarà quest’anno cofinanziato dalla Regione Campania e dall’Assessorato alla Sviluppo e Promozione del Turismo, nell’ambito del Poc Campania 2014-2020. La manifestazione, ideata dall’Associazione Culturale “Terre di Campania” e organizzata dal Comune di Marigliano, è dedicata alla scoperta e alla valorizzazione delle eccellenze della Regione. Previsto un ricco programma anche da parte del Comune di Scisciano, coinvolto attivamente nella realizzazione dell’iniziativa attraverso un protocollo d’intesa, come tutto il territorio cittadino.

“E’ nostra intenzione” afferma il sindaco di Marigliano dottor Antonio Carpino “valorizzare queste iniziative che diffondono e portano alla luce non solo le eccellenze agroalimentari ma anche quelle culturali in una sinergia perfetta a livello artistico”. Quest’anno l’evento sarà esteso, dunque, al comune di Scisciano, “Abbiamo aderito dando il nostro contributo attivo a questa manifestazione che valorizza le potenzialità delle nostre terre, con particolar riguardo all’ambito teatrale.” Il sindaco dottor Edoardo Serpico, a tal proposito, ci tiene a sottolineare che “la nostra cittadina ha una lunga storia teatrale, sono presenti sul territorio una decina di Compagnie Dilettantistiche”. Il 3 ed il 4 dicembre, presso il Teatro Comunale di Scisciano, infatti, comincerà la kermesse e sarà possibile assistere ad interessanti rappresentazioni in grado di coniugare musica, sketch e poesia con i prodotti tipici nostrani. Le due opere in scena saranno “Il Colore del Vino”, a cura della compagnia Carrozza d’Oro ed “O Canisto” a cura dell’Ente Teatro Autonomo.

Si proseguirà nel Castello Palazzo Ducale di Marigliano che dall’8 all’11 dicembre presenterà laboratori, degustazioni, concerti, spettacoli, visite guidate e attività per bambini, nella splendida cornice di uno degli edifici simbolo della storia dell’Agro-Nolano che per l’occasione sarà animato dalla magia tipica del Natale grazie agli imperdibili Mercatini delle Eccellenze. Sarà anche teatro della assegnazione del riconoscimento “Premio Terre di Campania”, che quest’anno verrà tra i premiati diverse personalità di spicco, distintesi nello sport, nella cultura e nel settore industriale ed agricolo, tra cui il campione olimpico Giuseppe Maddaloni. Dal 18 dicembre al 6 di gennaio inizieranno diverse rassegne che coinvolgeranno soprattutto i più piccoli, in un calendario di appuntamenti adatti però a tutte le età e a tutti i gusti. Un programma ricco e diversificato. Ci saranno anche eventi musicali di rilievo, che si terranno anche nei luoghi periferici di Marigliano, in modo da coinvolgere e valorizzare l’intero territorio. Il 25 dicembre, ad esempio, vi sarà il Concerto di Natale presso la chiesa di San Sebastiano Muli, diretto dal maestro Giuseppe Devastrato, il 1 gennaio presso la chiesa Santa Maria delle Grazie, invece, Capodanno sarà celebrato con “L’Isernia Gospel Choir” che eseguirà “Happy New Gospel Year”.

Attesissimo anche il concerto di James Senese, cuore pulsante del folklore e della napoletanità, che si terrà il 22 di dicembre presso la Piazza Municipio di Marigliano. Anima dell’evento è il dottor Simone Ottaiano, Direttore Artistico, il quale ha seguito un sogno di Giuseppe Ottaiano, la valorizzazione delle nostre positività per consentire ai ragazzi ed ai giovani di realizzarsi qui, senza emigrare, di restare nel Sud, fucina di potenzialità, per realizzare qualcosa di diverso. L’evento vedrà, infatti, coinvolti anche gli studenti dell’Istituto “Manlio Rossi Doria” di Marigliano, che, con l’ alternanza studio/lavoro prevista, stanno dando una mano di non poco rilievo fungendo da vera e propria segreteria organizzativa. “La scuola” conclude il sindaco di Marigliano “ deve svolgere un ruolo strategico per l’avvenire delle nuove generazioni”.

Giovanni Di Rubba

Share