Smau Napoli, ecco la Campania proiettata al futuro grazie alle startup

0
463

smau-firenze-9-luglio0057Tra le prime regioni italiane per numero di Startup, ben 404, la Campania si posiziona quinta con un’incidenza del 6,35% sul totale nazionale, a cui si aggiunge Napoli, sempre in quinta posizione tra le Province per numero di startup, ben 202 con un’incidenza del 3,17% sul totale nazionale è quanto si legge sul rapporto del terzo trimestre del Ministero dello Sviluppo Economico, Unioncamere e Infocamere. In questo contesto si inserisce la quarta edizione di Smau Napoli, sempre più orientata alla crescita di imprese, amministrazioni locali promuovendo il networking tra le realtà del territorio e l’ecosistema italiano dell’innovazione. L’evento, in programma il 15 e 16 dicembre al pad 6 della Mostra d’Oltremare ospiterà 22 startup che offriranno ai professionisti proposte e soluzioni innovative in molteplici ambiti, dall’ ingegneria civile all’architettura sostenibile, dall’aeronautica all’aerospazio fino alla domotica. Non mancheranno poi prodotti e soluzioni a supporto della sostenibilità ambientale, soluzioni di outsourcing per le risorse umane, soluzioni per l’aeronautica e la domotica, IoT e stampa 3D.

“Oggi possiamo parlare di un mercato dell’innovazione di respiro nazionale a cui le imprese dimostrano di essere pronte. Dal Primo Osservatorio sui modelli italiani di Open Innovation e di Corporate Venture Capital, promosso da Assolombarda, Italia Startup e Smau, in partnership con Ambrosetti e Cerved, presentato per la prima volta a Smau Milano, è emerso che un flusso consistente di investimenti di società del Nord vanno a beneficio di startup che operano nel Centro-Sud. Infatti, i dati evidenziano anche che il 59% dei soci corporate investe in startup fuori regione. Questo dato evidenzia come la strategia di specializzazione intelligente a cui le Regioni sono chiamate in ambito ricerca e innovazione stia andando verso la creazione di un mercato dell’innovazione nazionale con proposte e soluzioni sempre più specializzate, come dimostrano i protagonisti di questo appuntamento campano”. Afferma Pierantonio Macola, Presidente di Smau.

A queste parole seguono quelle di Valeria Fascione, Assessore all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione smau-23-marco-409della Regione Campania: “La Regione Campania promuove la partecipazione dell’ecosistema dell’innovazione all’edizione 2016 di Smau Napoli nel segno delle startup e degli aggregati innovativi. Sono 20 le realtà – selezionate da SMAU attraverso una call – che avranno l’opportunità di proporsi in un contesto dall’elevato tasso di competenze e alla presenza dei grandi player dell’innovazione. Come Giunta De Luca abbiamo posto al centro della strategia di rilancio territoriale la modernizzazione del tessuto economico in chiave digitale e l’apertura internazionale. In questi due giorni, infatti, faremo il punto sulle politiche in materia di open innovation e contaminazione con startup, grandi imprese, distretti ad alta tecnologia e centri di ricerca e sui prossimi programmi di internazionalizzazione del capitale umano, del sistema economico/produttivo e delle aggregazioni innovative. In perfetta sinergia con la strategia regionale di specializzazione intelligente RIS3, che consentirà un ulteriore accelerazione della connessione ricerca e impresa”.

Saranno 20 le startup presenti con Sviluppo Campania, partner strategico di Regione Campania, tra cui 3D Civil Engineering Lab Srl, 3Drap s.r.l.s., Aeromechs srl, Bit4id srl, Biz In Bit s.r.l.s.,Centro Comunicazioni Srls, Direzione Hotel, Future Environmental Design – FED Spinoff, Immensive s.r.l.s., itacraft srl, LIAM S.r.l – Laser Innovation for Additive Manufacturing, LinUp srl, MegaRide s.r.l., Nexus TLC, Pandora Group S.r.l., Pertinet, smau-5-6-2014-300Promarket 11 srl, Pushapp srl, Serviziavalore srl, Trans-Tech srl, a cui si aggiungono due startup di TIM #Wcap Accelerator Sentetic e TreeVoice. E sempre con Sviluppo Campania sarà presente anche una rappresentanza dei Distretti ad Alta Tecnologia tra cui Atena Scarl, Campania Bioscience, Distretto Aerospaziale della Campania (DAC), IMAST, MAReA, MAR.TE Scarl, RITAM – RIcerca e Applicazione di Tecnologie Avanzate per Motori, STRESS distretto ad alta tecnologia per le costruzioni sostenibili.

Nel programma degli eventi di Smau Napoli sarà presente anche Cisco per parlare delle attività dell’azienda in ambito smart communities, Industria 4.0 e Agrifood. Proprio su quest’ultimo tema, l’azienda ha infatti realizzato, unendo le tecnologie Cisco alla creatività di Penelope SpA, una start up di Napoli, Safety for Food: una piattaforma completa che offre tutti gli strumenti per garantire sicurezza, tracciabilità e trasparenza nei confronti del consumatore: un vero e proprio “passaporto digitale” che fornisce indicazioni sui cibi che portiamo in tavola. Infatti, per conoscere la storia di ciò che acquistiamo basta utilizzare uno smartphone: inquadrando un codice QR sulla confezione, si ottengono tutte le informazioni.