Grande successo per la notte dell’Immacolata, tanti i falò in tutta Castellammare

326

15328180_10209560186035987_1637795704_nDoveva essere una festa, un successo, un momento di gioia e così è stato: è andato tutto bene durante la tanto attesa notte dell’Immacolata in tutta la città di Castellammare, nonostante le tante polemiche e imprevisti che hanno accompagnato questo evento imperdibili per centinaia di stabiesi.

E’ stata una vera e propria notte bianca a  Castellammare iniziata con il consueto cenone della vigilia. A ridosso della mezzanotte, come da tradizione, gli stabiesi sfidando il freddo pungente di inizio dicembre, si sono recati nei vari quartieri per assistere all’accensione dei falò: rione C.M.I, San Marco, Scanzano, Moscarella, Faito, Acqua della Madonna, tutti questi (e sicuramente ne avremo dimenticati molti altri) hanno innalzato il proprio falò.

Traffico bloccato e motorini che correvano all’impazzata da un quartiere all’altro per godersi lo spettacolo di una tradizione che, anche se con mille polemiche ogni anno, riesce ad emozionare sempre tutti gli stabiesi. Non si sono fatti registrare problemi al momento dell’accensione dei falò grazie anche alla supervisione delle forze dell’ordine (erano circa 100 gli agenti in tutta Castellammare) e, dopo l’accensione, il rogo è stato prontamente domato e spento nel giro di qualche ora senza recare danni a persone o cose.

Castellammare, quindi, per una sera si riscopre civile e attaccata al suo passato. La speranza è che nei prossimi anni tutto questo possa attirare sempre più persone in città magari migliorando il servizio così da creare una vera e propria “sfilata di falò”.

Particolarmente felice il sindaco stabiese, Toni Pannullo che aveva scommesso sulla buona riuscita dell’evento. Non a caso ha commentato in maniera entusiasta l’esito di questa lunghissima notte: “Grazie Castellammare. Non avevo dubbi, la città ha risposto in maniera responsabile all’appello di tener viva la tradizione della Notte dell’Immacolata e, al contempo, di non trascendere in atti vandalici”.

15417974_10209560019471823_1117107149_o“Qualche fenomeno da condannare senza mezzi termini c’è stato, e mi riferisco a quanto accaduto ieri in tarda mattinata sui binari della Circumvesuviana, fatto che ha comportato finanche il blocco della circolazione dei treni. Va altresì respinta ogni forma di danno perpetrata in maniera barbara, giorni addietro, al nostro patrimonio boschivo. Tuttavia, il clima che si è respirato la Notte dell’Immacolata è stato di grande partecipazione, di grande entusiasmo, di grande coinvolgimento emotivo dei cittadini” – afferma il sindaco di Castellammare di Stabia.
“Sono stato in giro, in maniera molto discreta, fino quasi all’alba e sono ritornato a casa certo di aver fatto bene a riporre la fiducia nella città. Un grazie particolare va a tutte le forze dell’ordine, agli agenti della Polizia Municipale, coordinati dal Comandante Vecchione, che sono scesi in campo con abnegazione, professionalità  e serietà; i Carabinieri, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza ai cui agenti, funzionari e ai loro vertici, va il mio sommesso ma sentito plauso. Così come un plauso incommensurabile va alle associazioni del territorio che, con la loro straordinaria opera, hanno tenuto alta e viva la tradizione. Al contempo, sono grato a tanti parroci che, con la loro opera, hanno governato con sensibilità ed amore le proprie comunità. Sono contento e sereno di aver fatto la scelta giusta. Ora, sono certo che continueremo con il medesimo clima di gioia, partecipazione, emozione nel prosieguo di queste festività natalizie. Noi ce la metteremo tutta perché sia un Natale non più buio , triste e depresso, ma colorato, vivace e sentito. Tutti insieme vinceremo anche questa sfida” – conclude Antonio Pannullo.
Gennaro Esposito