Pozzuoli, via Napoli “bonificata” dai parcheggiatori abusivi

365

cc-pozzuoli-1Via Napoli a Pozzuoli bonificata dai parcheggiatori abusivi: nello specifico il tratto litoraneo che dalla Pietra porta a Pozzuoli centro è stato blindato dai carabinieri che hanno effettuato minuziosi posti di blocco lungo tutto il tragitto. La presenza dell’Arma ha allontanato i parcheggiatori abusivi che forse avevano fiutato nell’aria il giro di vite dei professionali militari. Una questione, quella dei parcheggiatori fuori legge nella zona, di cui ci eravamo occupati tempo addietro denunciando dalle pagine del giornale un andazzo che penalizzava fortemente gli stessi residenti. Oggi grazie all’attenzione sollevata da il Gazzettino vesuviano per la delicata vicenda le istituzioni hanno risposto con fermezza a chi crede di poter eludere in tutta tranquillità la legge.

Occorre fare una coscienziosa precisazione: nulla contro chi tenta di sbarcare il lunario arrangiandosi alla meglio senza in fondo arrecare grossi danni alla collettività: a patto però che queste opportunità per tirare avanti siano alla portata di tutti e non solo di personaggi vicini alla camorra che da sempre controlla il cc-pozzuoli-2cosiddetto settore dei parcheggiatori abusivi. Lo scrivente ritiene opportuno sottolineare tale passaggio perché nessuno possa nascondersi dietro un diritto al lavoro che in questi termini non sussiste. Tra l’altro la zona in questione è da sempre nell’occhio del ciclone tra locali sprovvisti di regolari autorizzazioni e sequestri di imprese ristorative perché riconducibili a personaggi di spicco della camorra puteolana.

I cittadini chiedono a viva voce la presenza massiccia in zona di forze dell’ordine: nell’ultimo periodo i carabinieri sembrano aver recepito questa richiesta d’aiuto da parte di chi in fondo chiede solo maggiore sicurezza pubblica. Un plauso quindi alla Benemerita che ancora una volta si è mostrata all’altezza della grande tradizione storica legata alla Fiamma, ovvero al simbolo di legalità da sembra fregio dell’Arma. Alla corretta informazione il dovere di narrare i fatti con la soddisfazione di chi vede premiato sul campo il proprio umile impegno in difesa della legalità e della civiltà. Della serie: da Pozzuoli è stata scritta una pagina positiva di storia nel rapporto tra cittadini e carabinieri (ovviamente la stima e la fiducia della gente è comunque riposta nelle forze dell’ordine tutte).

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedenteBasket Femminile Stabia annusa solo la vittoria
SuccessivoRiecco il Savoia, stavolta si impone contro la Sessana
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.