Gli Scavi Archeologici di Pompei contagiati dal “Mannequin Challenge”

mannequin-challenge-pompeiIl “Mannequin Challenge”, la sfida che sta spopolando sul web in queste settimane, ha contagiato anche gli Scavi Archeologici di Pompei. Il video è stato pubblicato sul sito web della Soprintendenza nelle scorse ore.

“Immobili a Pompei come il tempo che si è fermato nel 79 d.C.. – si legge in una nota – Ma questa volta la sfida a bloccarsi per pochi istanti è quella rivolta ai protagonisti del Mannequin Challenge Pompei, il moderno video virale di gran moda su tutti i canali social, che anche il sito archeologico più famoso del mondo ha deciso di lanciare.

Tantissime le visualizzazioni sulla pagina Facebook ufficiale che confermano il grande interesse del pubblico di Pompei verso una comunicazione sempre più social e originale e che soprattutto sta riuscendo a coinvolgere target sempre più ampi e eterogenei”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastellammare, il Borgo di Pozzano è già in balìa del degrado
SuccessivoLe coppie del 2016 che “guardano”: quando la gravidanza è mistica
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.