I senior dell’Amatori Rugby escono a testa alta dalla sconfitta

464

man-of-the-matchChi è entrato in campo convinto di dare una sonora lezione ai corallini è uscito deluso pur avendo vinto il match. Oggi I’Amatori Rugby Torre del Greco nelle mura casalinghe ha fatto una delle migliori partite finora giocate. Vedere gli avversari, primi in classifica e con un gioco mnemonico collaudato e revisionato, rimanere rintanati per ben 20 minuti nel primo parziale nei loro ventidue è stato un bello spettacolo per la tifoseria locale. Il Torre sbaglia ben due mete (la prima con Russo Enzo – uscito al 6’ per infortunio, la seconda quasi fatta da Noblett Gregor Guy, placcato con una spallata non regolamentare), poi dal ventesimo l’Arechi si affaccia ben tre volte in area di meta ( 25’, 29, 38’) portandosi, nel finale di primo tempo su un parziale di 19 a 3. Dopo alcuni aggiustamenti il secondo tempo inizia con un unico arrembaggio avversario che porta a realizzare la quarta meta (5’). Il Torre si scuote e non vuole fare la vittima sacrificale di nessuno, comincia a macinare gioco e praticamente prende possesso dell’area di gioco per ben 20 minuti sbagliando poco e difendendo l’indifendibile.

capitan-sorrentino-amatori-rugbyUn occasione d’oro al 15’ del secondo tempo, permette ai corallini di sfiorare la meta con Sorrentino Pasquale (Capitano) che quasi in meta viene “spintonato” da un avversario prima di poter schiacciare l’ovale fermo in area di meta avversario, l’arbitro coperto dai giocatori in movimento, non ha potuto vedere l’infrazione da meta tecnica. Poi su due sbagli corallini che a 5 metri dall’area di meta salernitana perdono l’ovale consentendo ai salernitani di effettuare due contrattacchi che portano il bottino a 6 mete (al 25’ ed al 40’). Il triplo fischio finale fissa il risultato sul 40 a 3. A fine partita nominati man of the match degli avanti Sorrentino Michele, mentre dei tre quarti lo straniero Noblett Gregor Guy.

Ottimo l’esordio in prima squadra di Nocerino Alessandro e Ilardi Domenico, giocatori dell’under 18 appena maggiorenni, e di De Matteo Mario neo giocatore affacciato da meno di 15 giorni nel mondo del rugby. Adesso le dichiarazioni del coach Losciale Salvatore a fine partita: “Oggi i ragazzi del Torre, hanno espresso un gioco abbastanza discreto, si è vista una difesa sufficientemente efficace, mancano ancora delle espressioni corali di gioco che verranno fissate nelle prossime sessioni di allenamento, certamente il risultato risulta un pochino menzognero, il divario nel punteggio non è paritetico al gioco espresso in campo, comunque la partita è stata persa, se solo quelle due mete iniziali sarebbero state realizzate, oggi discuteremo di ben altro. Purtroppo dei “se” e dei “ma” sono lastricate le vie dell’inferno. Comunque con la nomina di Sorrentino Pasquale ad assistant coach tre quarti, e con sessioni di allenamento separati, sta emergendo il rugby che deve essere praticato in campo. Ad ogni buon fine la strada sembra quella giusta, ora bisogna solo continuare a condividere gli obiettivi comuni di crescita tecnico tattica e strategica. Adesso avremo una sola settimana per preparare la prossima partita con il San Giorgio del Sannio”

coach-losciale-sFormazione: Miele Antonio, Ciarovola Giuseppe, Sorrentino Michele, Bronzone Giovanni, Carotenuto Angelo, Russo Enzo, Monaco Giovanni, Nello Noto (V.Cap), Noblett Gregor Guy, Losciale Pietro, Aromino Matteo, Sorrentino Pasquale (Cap.), Pisacane Jacopo, Borrelli Giuseppe, Celotto Salvatore. Panchina: Golia Cesare, Ciro Pepe, D’Istria Raffaele, llardi Domenico, Nocerino Alessandro, De Matteo Mario, Famularo Davide.