Sigma Aversa, questa sera c’è l’impegno in Coppa Italia

302

pasquale-bosco-sigma-aversaConquistare un punto sul difficile campo della corazzata Bcc Castellana Grotte è impresa per pochi. Ci è riuscita la Sigma Aversa al termine di una gara tiratissima che ha visto i padroni di casa pugliesi andare anche sotto 13-11 al tie-break. Nel momento decisivo però una chiamata dubbia della coppia arbitrale ha spostato gli equilibri del match a favore della squadra di Lorizio che poi ha siglato il 3-2 finale ai vantaggi.

Quindi per i normanni del presidente Sergio Di Meo un punto che poteva tranquillamente ‘raddoppiare’ ma che comunque muove la classifica e che porta la Sigma +2 su Santa Croce e +6 sulla sesta del girone Bianco, la GoldenPlast Potenza Picena, prossima avversaria della formazione di coach Pasquale Bosco (in foto). Ma prima della gara di campionato c’è l’impegno in Coppa Italia con Mondovì previsto questa sera alle 20.30.

Tornando alla gara con i pugliesi è lucido il tecnico normanno nel riferire di essere “contento del punto conquistato perché c’avremmo messo tutti la firma prima del match. Ed è importante ricordare anche che abbiamo affrontato una delle squadre più forti del campionato. Poi è chiaro che sul 13-11 per noi al tie-break siamo stati ‘scippati’ perché un pallone caduto a terra e chiamato invece ‘toccato’ ha cambiato il volto del parziale. Quello era un set vinto. Comunque sono contento perché continuiamo a conquistare punti e stiamo giocando una buonissima pallavolo. In queste prime 11 partite di campionato solamente in un’occasione, proprio con Castellana all’andata, non abbiamo conquistato punti. Stiamo onorando questa maglia e la città di Aversa e penso che si stiano ripagando anche gli enormi sacrifici della società che non ci sta praticamente facendo mancare nulla”.

Ieri giornata libera per capitan Enrico Libraro e compagni mentre ieri mattina sono ritornati in palestra per i pesi e nel pomeriggio prima video e poi tecnica al PalaJacazzi. Questa mattina la partenza per la cittadina piemontese di Mondovì: “Scenderemo in campo per vincere come facciamo in ogni occasione. Ma dobbiamo fare i conti anche con alcuni acciacchi causati dallo stress e dalle maratone di questi giorni (15 set giocati in tre gare). Per questo motivo ho deciso di dare spazio agli atleti che fino ad oggi hanno giocato meno. Saranno loro a difendere i colori verdeblù e ad onorare la manifestazione della Coppa Italia. Mi auguro che colgano l’occasione e che ci portino al turno successivo della competizione tricolore”.