Torre Annunziata, presentato il cartellone degli eventi natalizi

350

torre-annunziata-eventi-natalizi-1Presentato ieri il cartellone degli eventi per le festività natalizie a Torre Annunziata. Dal 18 dicembre al 5 gennaio sono previsti spettacoli, manifestazioni per i bambini, il tradizionale mercato del pesce e visite ai musei. Domenica 18 dicembre si parte con il villaggio di Santa Claus e l’animazione per bambini. Il banco di prova per queste feste è l’isola pedonale che va da via Tagliamonte a via De Simone, rione dell’Annunziata, così da unire i due poli della città. “L’intento è cercare di rivalutare tutti”, ha spiegato Michele Pagano, assessore alla Viabilità e Polizia municipale, che con Luigi Carillo, vicesindaco con delega al Commercio, ha tenuto la conferenza stampa di presentazione ieri mattina (nella foto).

Lo stesso giorno, ma anche il 23, il 30 e il 5 gennaio, si terrà il Teatro dei Pupi del maestro Corelli alle 18 e 30 e alle 19 e 30. Al via anche le mostre di pupi e presepi, insieme con gli Ori di Oplonti e le armi storiche della Real Fabbrica d’Armi, al Museo dell’Identità di palazzo Criscuolo. L’ingresso alle mostre è gratuito.
Venerdì 23 dicembre, oltre al Mercato Storico dell’Annunziata, promosso dall’associazione artigiani e commercianti Oplontis del presidente Michele Avitabile, si terrà in piazza Giovanni XXIII della Pace lo spettacolo di alcuni artisti di Made in Sud, di cui ancora non si conoscono i nomi. L’inizio è fissato per le 22.
Il 30 dicembre, sempre in piazza Giovanni XXIII, sarà Simone Schettino ad intrattenere il pubblico. Entrambi gli spettacoli saranno preceduti dai musicisti dell’associazione Elia Rosa. Come ogni anno, l’Annunziata sarà animata dal tradizionale Mercatino Storico.

Gli eventi termineranno la sera del 5 gennaio con la Befana in slitta e l’animazione per bambini. Le attività sono state organizzate al costo di 22mila euro dall’amministrazione comunale di Torre Annunziata con la collaborazione delle organizzazioni dei commercianti e l’associazione “Torre Next” di Fabio Boccia. D’importanza fondamentale è stato l’apporto della polizia municipale per la disponibilità manifestata. C’è stato uno “sforzo eccezionale dal punto di vista economico ed organizzativo. C’è l’intenzione di dare impulso alle attività commerciali. Torre Annunziata – ha sottolineato Carillo – è una delle poche città del comprensorio ad avere le luminarie accese già da novembre”.

Rimane la questione di via Gino Alfani durante i giorni delle vigilie di Natale e Capodanno. L’anno scorso durante i festeggiamenti pomeridiani si sono verificati problemi di ordine pubblico per l’altissima concentrazione di persone in uno spazio minimo, l’uso massiccio di alcol e le difficoltà da parte degli amministratori di gestire la situazione. Quest’anno la giunta prenderà provvedimenti, in primis sull’installazione di cesti per la raccolta delle bottiglie, e cercherà di coinvolgere i commercianti. Un appello va fatto alla collettività che dovrebbe anch’essa collaborare per non rendere un’occasione di festa e aggregazione un’emergenza di ordine pubblico.

Roberta Miele

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano