Finisce con pareggio la trasferta a Gela per la Polisportiva Sarnese

436

gela-polisportiva-sarnese-1Una bella Sarnese viene raggiunta al fotofinish e raccoglie solo un punto nel deserto del Presti. Gara disputata in un clima surreale, senza pubblico, a causa della squalifica inflitta allo stadio.

Una Sarnese bella e intraprendente quella vista in Sicilia, punita ingiustamente ad un passo dal 90’. Tanto amaro in bocca per una vittoria sfumata allo scadere dopo la gran bella gara disputata dai granata. Mister Esposito, per l’ultima gara del girone di andata, butta nella mischia i due acquisti arrivati in settimana alla Polisportiva Della Monica e Ammaturo e gioca, per la prima volta in questa stagione il 4 – 3 – 3. La linea difensiva composta dalla coppia centrale Miccichè – Nocerino, esterni Di Finizio e Della Monica; a centrocampo Langella, Ammaturo e Guidelli; in attacco Calemme e Talia ad affiancare il bomber ritrovato Figliolia. Pronti via si parte. Parte molto bene il Gela, aggressivo sin dai primi minuti. Passano due minuti e i locali ci provano su punizione con Candiano, Sorrentino si salva deviando in angolo. Al 10′ il Gela recrimina il rigore per un presunto fallo di mano su cross di Candiano, ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 16′ ripartenza della Polisportiva Sarnese con Guidelli, cross al centro per Calemme che tenta la conclusione ma Saitta para senza troppe difficoltà. Al 19′ Candiano ci prova dalla distanza ma Sorrentino c’è e para. Al 25′ ancora il Gela in avanti con Montalbano, azione personale penetra in aria e tenta la conclusione ma Sorrentino para nel set. Al 29′ arriva il gol del vantaggio granata: Ammaturo parte da centrocampo avanza palla al piede, serve Di Finizio sulla destra cross al centro dell’area di quest’ultimo Figliolia di sinistro a mezza altezza mette la palla dentro e porta i granata in vantaggio. Il Gela cerca di reagire, si porta in avanti, ma la Sarnese quando può in ripartenza fa male. Al 37’ Talìa parte da centrocampo, salta tre avversari, serve in profondità Ammaturo che prova la botta di prima ma la difesa si salva deviando in angolo. E così si va al riposo con la Polisportiva Sarnese in vantaggio.

gela-polisportiva-sarnese-2Nella ripresa la Sarnese entra determinata in campo e cerca di sorprendere il Gela nelle ripartenze e così si assiste ad una bella gara con continui capovolgimenti di fronte. All’11’ ci prova Calemme ma Saitta si salva deviando in angolo. Infantino corre ai ripari e butta nella mischia Nassi, e dalle giocate di quest’ultimo arrivano i veri pericoli per i granata.  Al 15′ Gela vicinissimo al pari ma Sorrentino compie il miracolo; cross dalla destra di Candiano, al centro dell’area, per Nassi che ci prova di testa ma super Sorrentino salva la Sarnese. Al 19′ azione solitaria di Calemme sulla destra non trova nessuno in aria e tenta la conclusione di destro ma la palla sfiora il palo alla sinistra di Saitta. Al 24′ ci prova Evola con un cross teso dalla destra al centro dell’area ma Nassi non impatta bene di testa e la palla termina di poco a lato. Al 33′ Sarnese in avanti con De Angelis che serve Talia, cross al centro per Figliolia la sua conclusione termina fuori. Al 37′ Gela pericolosa con Kosovan: calcio d’angolo di Evola, palla sul primo palo, per Kosovan che anticipa tutti e tenta la conclusione, la palla colpisce il palo esterno e termina fuori. Al 39′ di nuovo Sarnese in avanti con Tortora che avanza sulla fascia cross al centro per Figliolia che tenta la conclusione ma la palla viene deviata in angolo. Al 44′ arriva il gol beffa del Gela, ripartenza dei Siciliani, palla in profondità per Bonaffini che con un rasoterra trafigge Sorrentino e salva il Gela. Al 47′ in pieno recupero il Gela rischia addirittura di vincere con Nassi, cross di Bullades per Nassi ma Sorrentino para e salva la Sarnese. Una gara perfetta quella giocata dai granata, unico rimpianto è quello di non aver portato a casa i tre punti. Ma la Sarnese vista in Sicilia fa ben sperare: ottima la prestazione dell’ultimo arrivato Ammaturo, altra nota positiva è il terzo gol in due partite del bomber Figliolia.

INTERVISTA DI MISTER GIANLUCA ESPOSITO

Soddisfatto a fine gara per la prestazione il mister Gianluca Esposito ma amareggiato per una vittoria sfumata allo scadere. “Questo post partita è un misto di sentimenti: rammarico per la vittoria sfumata al 89′ e orgoglio per la prestazione dei ragazzi. È stata una bella partita, con due squadre che hanno cercato di prevalere sull’ avversario. Nel secondo tempo ci siamo leggermente abbassati, concedendo un po’ di campo ai nostri avversari che, da squadra forte e organizzata, hanno spinto alla ricerca del pareggio. Ripartiamo dall’ ottima prestazione di oggi, ricaricheremo le batterie per affrontare al meglio questo difficilissimo girone di ritorno, sperando di avere il sostegno  dei nostri sostenitori ai quali facciamo i più sinceri auguri di buone feste”.

Il tabellino

CITTA’ DI GELA – POLISPORTIVA SARNESE 1 – 1

Città di Gela: Saitta, Chidichimo (21′ st Segreto) Bullades, Evola, Gambuzza, Brugaletta, Candiano (29′ st Bonaffini), Schisciano, Bonanno (11′ st Nassi), Kosovan, Montalbano. A disposizione: Vizzì, Nassi, Bonaffini, Segreto, Noto, Cantavenera, Scerra, Bruno, Alma.

Allenatore Pietro Infantino 

Polisportiva Sarnese: Sorrentino, Di Finizio, Talìa, Miccichè, Nocerino, Della Monica (19′ st Tortora), Ammaturo, Langella (29′ st Nasto), Figliolia, Guidelli (25′ st De Angelis), Calemme. A disposizione: Rizzo, Santaniello, Tortora, Nasto, De Angelis, Cacciottolo.  ammoniti Langella, Talia, Evola

Allenatore: Gianluca Esposito

Arbitro: Gabriele Nube di Mestre

Reti: 29′ pt Figliolia (S), Bonaffini 44′ st (G)

Note: gara disputata a porte chiuse

Ammoniti: Langella e Talia (S) Evola. Recupero: 1’ pt, 4’ st.

Share