Ercolano e Portici: tornano in carcere due elementi di spicco degli “Ascione-Papale”

414

controlli dei carabinieriI Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Torre del Greco e della Tenenza di Ercolano hanno arrestato 2 elementi di vertice del clan “Ascione-Papale” egemone a Ercolano a seguito di altrettante sentenze definitive di condanna emesse dalla Corte di Cassazione.

Si tratta di Ciro Papale, 55enne, di Ercolano, sorvegliato speciale, condannato a 7 anni e 6 mesi di reclusione per concorso in estorsione continuata e aggravata dall’art. 7 della Legge Falcone -fatti commessi a Ercolano fino al 2009- e di Alessandro D’Anna, 33enne, di Portici, sorvegliato speciale, condannato a 6 anni di reclusione, anche lui per concorso in estorsione continuata e aggravata dall’art. 7 e concorso in tentata estorsione continuata e aggravata, reati commessi a ercolano fino all’aprile 2009.

Gli arrestati sono ora nel centro penitenziario di Secondigliano.