Castellammare, si consegna in carcere il pusher del rione “Moscarella”

516

Si è presentato al carcere di Napoli Poggioreale, il 17 gennaio scorso, Michele Di Maria, il 35enne di Castellammare di Stabia che qualche ora prima era sfuggito al blitz antidroga delle forze dell’ordine al rione “Moscarella”.

Di Maria è uno dei cinque destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica oplontina a carico di cinque persone ritenute a vario titolo responsabili di concorso in spaccio di crack e di detenzione di marijuana a fini di spaccio.

Il 35enne è considerato dalle autorità il pusher della piazza di spaccio mentre le altre quattro persone avrebbero svolto il ruolo di vedette della piazza di spaccio di cocaina da fumo o crack. Di Maria era risultato irreperibile per i carabinieri della compagnia di Castellammare che si erano recati a Moscarella per eseguire la misura a suo carico. Il provvedimento gli è quindi stato notificato in carcere. 

 

Nel corso di un servizio antidroga effettuato il 2 novembre su una piazza di spaccio del rione Moscarella i militari avevano documentato l’attività di spaccio di droga.

Share