Sistema Moda: la nuova sfida dell’Istituto di istruzione superiore “Rocco Scotellaro”

1611

“Cosa c’entra con la vecchia ‘Ragioneria’?” Chiederanno i cultori di questa materia. Tutto!

Partendo dall’analisi dei mercati e del comportamento dei consumatori, studi di fattibilità e gestione delle aziende fino ad arrivare allo  studio delle  materie prime e delle alternative tecnologiche, progettazione e relazioni con l’estero.

Manca qualcosa? Sì: i nuovi studenti che riempiranno le aule dell’istituto di San Giorgio a Cremano e intraprenderanno questo nuovo e avventuroso percorso.

Situata nella zona centrale di San Giorgio a Cremano la scuola accoglie già numerosi studenti che frequentano uno dei corsi della variegata offerta formativa dell’Istituto, con i suoi due indirizzi tecnici e il liceo delle scienze umane.

L’indirizzo tecnico economico- amministrazione finanza e marketing, mira alla formazione di una figura professionale con competenze in campo economico aziendale, linguistico e informatico e dopo il biennio è possibile scegliere tra due articolazioni: relazioni internazionali per il marketing e sistemi informativi aziendali. 

L’indirizzo tecnico turistico si pone l’obiettivo di preparare l’allievo alle nuove professionalità che si sono venute configurando nel campo del turismo.   

Il liceo delle scienze umane, nell’opzione economico sociale, presenta un percorso di studi che si pone come obiettivo il raggiungimento di  competenze specifiche nei settori delle pubbliche relazioni della ricerca sociale e della comunicazione di impresa.

Per completare, non poteva mancare l’attenzione alla formazione degli adulti che vogliono rientrare nel sistema formativo e intraprendere o completare il loro percorso di studi iscrivendosi al corso serale negli indirizzi del tecnico economico e del tecnico turistico.

Il mondo globalizzato, quello delle innovazioni tecnologiche e della velocità di circolazione delle informazioni, quello dei rapidi cambiamenti e della mancanza di punti di riferimento stabili, quello che,   il grande sociologo scomparso di recente, Zygmunt Bauman, ha definito come il mondo della ‘società liquida’, pone alle agenzie educative la sfida della formazione di persone che siano capaci di affrontare i cambiamenti e di riprogettare continuamente la propria formazione sulla base delle nuove esigenze del mercato del lavoro, che insomma sia in grado di ‘imparare ad imparare’ lungo tutto l’arco della vita.

La Rocco Scotellaro è pronta…

Angela Sannino – Maria Persico

Share