Torre del Greco, M5S su condanna Borriello: collezionista di processi, si ritiri dalla politica

360

“Il collezionista di processi, Ciro Borriello, sta creando solo danni alla città di Torre del Greco: è arrivato il momento di ritirarsi dalla politica una volta per tutte”. Lo afferma Ludovico D’Elia, consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Torre del Greco, commentando la condanna a un anno di reclusione per il sindaco, Ciro Borriello.

Un anno di reclusione e un anno di sospensione dai pubblici uffici. È la condanna inflitta dalla Corte di Appello di Napoli al sindaco di Torre del Greco, nell’ambito di un procedimento per presunti omissioni in materia di abusivismo edilizio che vedeva imputati ex vigili urbani e dipendenti dell’ufficio Tecnico comunale.

Una sentenza che ribalta il verdetto di primo grado, durante il quale il primo cittadino era stato assolto con formula piena.

Borriello è stato condannato per soppressione di atto vero per un verbale di un’attività commerciale prima redatto e poi sparito.

Pesanti le condanne per i maggiori imputati del processo. Per tutti la possibilità di ricorrere in Cassazione. Il sindaco Borriello non rischia la sospensione per effetto della legge Severino dal momento che la pena riportata è inferiore ai due anni previsti dalla legge. È infatti stato assolto dall’altra accusa, di abuso d’ufficio, in merito a controlli ordinati per un vetrina ritenuta abusiva.

“Dopo la condanna a un anno – continua il consigliere D’Elia (nella foto) – per lo scandalo Abusivopoli, dovrebbe scattare l’applicazione della Legge Severino. Il sindaco potrebbe essere sospeso ma restare seduto in panchina per 18 mesi, nominando il suo vice a capo di palazzo Baronale. Borriello, con la sua giunta e le sue politiche, ha trascinato questa città in numerose questioni legali, dai rifiuti alle luminarie natalizie, fino ad allertare perfino la Corte dei Conti sulle spese pazze natalizie, fondi che il M5S avrebbe speso per sperimentare un reddito di cittadinanza comunale come a Livorno. Le dimissioni le invochiamo ma non bastano, questa giunta deve andare a casa ed è ora che Borriello la smetta di fare danni ai cittadini e si ritiri definitivamente dalla politica”.

Share