Violenza sui treni della circumvesuviana, vetri rotti e tanta paura

403

Continua l’escalation di violenza sui treni della Circumvesuviana. Questa volta, per l’ennesima volta, ai danni dei lavoratori, in balia, insieme ai passeggeri, dei balordi di turno. Sono le 10.37 quando, all’altezza della stazione di Portici Via Libertà, due ragazzi salgono sul convoglio partito da Sorrento e diretto a Napoli sprovvisti di biglietto.

Invitati a scendere dal personale a bordo, provano a forzare le porte e aggrediscono il capotreno prendendolo a calci. Non soddisfatti, si recano presso la cabina di comando in cui c’è il macchinista e iniziano a sferrare calci e pugni tanto da polverizzare letteralmente il vetro. Il conducente, per fortuna, ha gli occhiali e riporta solo qualche graffio, uno dei due violenti invece si ferisce ad una mano.

Il treno al momento è fermo alla stazione di Portici Via Libertà in attesa delle forze dell’ordine. I passeggeri sono stati fatti scendere per prendere un altro mezzo.

Roberta Miele

Share