Gragnano/Castellammare, piscine sequestrate: indagati i titolari

525

Piscine sequestrate e titolari dell’associazione sportiva e degli immobili indagati: è accaduto a “Varano”, località al confine tra Gragnano e Castellammare di Stabia a poca distanza dagli Scavi Archeologici di Stabiae.

Ieri i carabinieri della stazione di Gragnano e gli agenti della polizia municipale hanno eseguito una misura cautelare emessa dal gip di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica oplontina nei confronti di Elia Spinelli di 70 anni e Angelo Giordano di 43 anni, entrambi residenti a Gragnano.

Il sequestro riguarda il complesso ubicato in via Cupa Varano. Stando agli accertamenti delle forze dell’ordine Spinelli, presidente dell’associazione sportiva dilettantistica “Atlantis”, e Giordano, conduttore dell’immobile, si sarebbero resi responsabili dell’esecuzione di lavori in assenza di permessi sull’immobile già sottoposto a sequestro.

Per questo motivo i due sono accusati anche di violazione dei sigilli. L’ultima denuncia proprio al momento del blitz di carabinieri e polizia municipale, colti in flagranza.

Share