Castellammare, chiude il bar Spagnuolo: chef Cannavacciuolo tra gli acquirenti

1911

Per anni è stato il luogo simbolo della città di Castellammare sia per la qualità del servizio sia per l’ottima posizione (al centro della villa comunale) ma, da un giorno, il locale è stato chiuso. Stiamo parlando del bar Spagnuolo, piazza Principe Umberto (nei pressi della Cassa Armonica), che dopo anni cambia la sua gestione con i nuovi acquirenti che hanno deciso di rinnovare la struttura.

Il bar, infatti, dovrebbe essere riqualificato in parte in questo periodo per poi riaprire a ridosso della stagione estiva quando saranno resi noti anche i nuovi proprietari dello storico locale. In città si vociferano tantissimi nomi alcuni dei quali anche importantissimi. Una delle ipotesi che sta prendendo corpo nelle ultime riguarda lo chef Cannavacciuolo, amatissimo in tutto il territorio nazionale.

Secondo voci non confermate, comunque, Cannavacciuolo, in compagnia di altri suoi stretti collaboratori, avrebbe deciso di acquistare lo storico locale stabiese per poi rilanciarlo dopo gli ultimi anni di estrema difficoltà. Il nome dello chef è quello più gettonato ma ci sono anche altre personalità importanti del territorio vesuviano e non che avrebbero potuto acquistare il bar.

Al momento l’unica cosa certa riguarda l’insegna: per non perdere il legame con il passato, i nuovi proprietari avrebbero deciso di conservare l’attuale nome e gran parte della struttura del locale che sarebbe così modificato solamente in parte. E’ inutile dire che se venisse confermata la voce che vuole Cannavacciuolo come nuovo proprietario del bar Spagnuolo, il locale fin da subito godrebbe di incredibile fama. Dopo tutto è nota la grande stima che lo chef di Vico Equense pone nei riguardi della città tutta di Castellammare.