Scafati: il sogno di Rita Romano continua a vivere con Locanda Almayer

998

E’ stata presentata mercoledì 8 febbraio presso il teatro S. Francesco di Paola l’associazione Locanda Almayer. Sostenuta fortemente dalla famiglia Romano, la nuova associazione nasce col nobile scopo di portare avanti il sogno di Rita Romano, psicologa e scrittrice scafatese scomparsa prematuramente.

Una delle priorità di Rita è sempre stata offrire aiuto ai più sofferenti e, tramite la sua professionalità, offriva sostegno e conforto ai malati oncologici mettendo a disposizione la sua esperienza da psicologa. Ottima scrittrice e poetessa, Rita Romano coltivava la passione per la scrittura ed è stata vincitrice di numerosi premi tra cui il Metronapoli nel 2012 e il premio promosso dalla Lega Italiana per la Lotta ai Tumori della sezione provinciale di Parma.

“Locanda Almayer – ci spiega l’avvocato Francesco Romano, presidente dell’associazione – nasce con molteplici scopi. Oltre quello della promozione del patrimonio culturale attraverso la pubblicazione dei tantissimi scritti e poesie di Rita Romano, tramite il contributo di sostenitori e soci, continueremo il suo sogno di aiutare ed essere vicina ai malati di tumore. Infatti, in collaborazione con il reparto di oncoematologia dell’ospedale Tortora di Pagani, puntiamo a fornire il reparto di una connessione wi-fi che possa permettere ai pazienti oncologici di restare connessi col mondo. Altro importante obiettivo è quello di istituire una borsa di studio per psico-oncologi che, come Rita, con la loro professionalità possano aiutare chi si trova a vivere momenti di sofferenza e difficoltà. A marzo saremo nelle principali della città e dei comuni limitrofi e offriremo dei bonsai il cui ricavato sarà utile al raggiungimento dei nostri scopi”.

Tantissime le persone intervenute all’evento inaugurale in cui è stata presentata l’opera di Rita Romano “Il mondo della farfalla”, una magica serata tra arte, musica, danza e poesia, che ha ricevuto il sostegno di tanti artisti scafatesi e della frizzante Maria Romano, sostenitrice e promotrice in prima persona di Locanda Almayer.

 

Raffaele Cirillo