I pusher della camorra spacciavano davanti ai bimbi: dieci arresti in provincia di Caserta

708

Spacciavano droga in un complesso di edilizia popolare a Maddaloni, in provincia di Caserta, anche davanti a bambini che giocavano.

I pusher sono stati arrestati all’alba dai carabinieri che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di dieci indagati, trafficanti e spacciatori, ritenuti legati alla locale fazione del clan di camorra “Belforte” di Marcianise.

Tra le persone arrestate anche Maria Antonietta Mandato, madre di tre pusher, che aiutava i figli tagliando e confezionando le dosi in casa. Presi dai militari anche i suoi tre figli, per spaccio di droga.

Le misure cautelari sono state emesse dal Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia (Dda) partenopea, che ha coordinato il blitz dei militari di Maddaloni.

La vendita della droga, cocaina, hashish e marijuana, avveniva in una piazza di spaccio Maddaloni allestita nelle palazzi di via Matilde Serao. I reati contestati sono traffico e spaccio di sostanze stupefacenti aggravati dal metodo mafioso.

Share