Ham Radio Show: in mostra a Pompei il meglio dell’informatica e dell’elettronica

Per tutti gli appassionati di tecnologia c’è un appuntamento da non perdere a Pompei. Sabato 25 e domenica 26 febbraio, nell’area espositiva di via Plinio (di fronte alla pineta degli Scavi), si svolgerà la XV edizione di “Ham Radio Show, la mostra-mercato del Radioamatore, dell’Elettronica e dell’Informatica”.

L’elemento centrale dell’evento fieristico è rappresentato, come sempre, dall’esposizione degli ultimi ritrovati tecnologici: computer, smartphone, tablet, tv, stampanti 3D, home theater, digitale terrestre e satellitare, foto-videocamere, droni e tutti gli accessori connessi a questi moderni dispositivi, il tutto a prezzi interessanti. Ham Radio Show rappresenta anche una buona occasione per chi è caccia di affari e vuole puntare all’usato di qualità.

Da visitare è anche la sezione “vintage” di Ham Radio Show, che consente di ammirare dei veri “gioielli” del passato e di riscoprire la tecnologia che ha fatto parte della nostra vita quotidiana solo fino a qualche decennio fa (radio d’epoca, giradischi, telefoni a disco, ecc.).

La mostra-mercato è promossa e organizzata dall’Associazione Radioamatori Italiani (Ari) di Pompei. Pertanto è presente un’apposita sezione che raccoglie tutto ciò che riguarda gli appassionati di radiocomunicazioni amatoriali: apparecchiature per telecomunicazioni, radio rice-trasmittenti e tanto altro.

La mostra torna a Pompei proprio nell’anno in cui la locale sezione Ari festeggia trent’anni di attività. Nata nel giugno del 1987 con lo di scopo di riunire e rappresentare i radioamatori di Pompei e dell’area vesuviana, essa svolge attività di studio, di sperimentazione, educative e sociali connesse al servizio di radioamatore. Tra gli obiettivi c’è anche la promozione dell’utilità sociale dei radioamatori, mediante lo sviluppo delle attività di telecomunicazione a supporto della Protezione Civile e della tutela del territorio in generale.

Altri dettagli su: www.aripompei.it

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteFrancesco Pinto, “I giorni dell’oro” presentato al Pan di Napoli
SuccessivoCarnevale con i Puffi nelle strade di Cercola, Volla e Pollena Trocchia
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.