“Il Paesaggio sublime: tra Angeli e Dei”: il progetto da Sorrento ad Agerola

737

L’Associazione di Comuni “ATS Terra Protetta”, formata da ben 17 rappresentanze comunali, ha presentato il progetto “Il Paesaggio sublime: tra Angeli e Dei”; il progetto si dispiega in ambiti territoriali caratterizzati da una precisa identità storico-culturale lungo tre direttrici:

1. Il Sentiero degli Dei (dai Monti Lattari lungo la Costiera Amalfitano-Sorrentina toccando le isole del Golfo Ischia e Capri – dal Monte Solaro al Monte Epomeo);

2. Il Sentiero della Dea Minerva (percorso pedemontano della Penisola Sorrentina fino al tempio in Massa Lubrense);

3. Il cammino dell’Arcangelo – la via Micaelica, (per il culto diffuso dell’Arcangelo Michele).

Il progetto si sviluppa sfruttando la tematica della geografia. L’area di intervento risulta già essere un’area a forte attrattività turistica. Il territorio è ricco di centri storici, edifici e luoghi naturali di interesse, in una alternanza di emergenze archeologiche, falesie, grotte, boschi e terrazze a picco sul mare; borghi rurali ed aree intensamente urbanizzate. Il progetto mira ad apportare migliorie su sentieri (segnaletica, aree di ristoro, livellamenti, etc) e sui beni culturali (manutenzione, restauro, riqualificazione) per un totale di 12.000.000 euro. Ogni intervento sarà effettuato in circa 10 mesi, comprese le tempistiche amministrative.

I comuni interessati sono: Agerola, Anacapri, Barano d’Ischia, Capri, Casamicciola Terme, Castellammare di Stabia, Forio, Ischia, Lacco Ameno, Massalubrense, Meta, Piano di Sorrento, Positano, Sant’Agnello, Serrara Fontana, Sorrento, Vico Equense (capofila).

La proposta progettuale, già inviata al MiBACT (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo), è stata selezionata tra i 19 progetti di valorizzazione culturale presentati da Comuni e aggregazioni di Comuni del Sud che verranno finanziati con risorse europee. Il comune capofila, Vico Equense, non essendo stato ancora chiamato a firmare la convenzione per accedere ai fondi, ha chiesto un incontro con tutte le parti interessate per operare in primis una riflessione sia sulla proposta progettuale che per definire l’ATS (Associazione Temporanea di Scopo) “Terra Protetta”. l’incontro è previsto per oggi.