San Giorgio a Cremano: inaugurato il murales dedicato a Massimo Troisi

677

E’ stato inaugurato ieri a San Giorgio a Cremano il murales dedicato a Massimo Troisi, l’attore e regista originario del comune vesuviano, prematuramente scomparso, del quale è ricorso il sessantaquattresimo anniversario della nascita.

L’opera, realizzata dall’artista di strada Jorit Agoch sulla facciata esterna del Palaveliero, sarà illuminata giorno e notte. Alla cerimonia, intitolata ‘E nata una stella’, hanno partecipato il sindaco Giorgio Zinno, gli amministratori, il presidente dell’Istituzione Premio Massimo Troisi, Salvatore Petrilli, il consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli, gli imprenditori del Palaveliero che hanno reso possibile la realizzazione dell’opera e tanti cittadini che si sono fermati ad ammirare il murales.

Su di esso vi sono ritratte le scene di tre lavori, tra i più noti di Troisi: la prima, dal film “Ricomincio da tre”, è un fermo immagine del dialogo tra Lello Arena e lo stesso Massimo sul tema del miracolo facile e del miracolo difficile.

“Nel giorno in cui ricorre la sua nascita, – ha detto il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno – la sua città natale ha voluto celebrarlo con un doppio evento.

In via Galdieri sul muro perimetrale del Palaveliero, alla presenza di moltissimi cittadini e non si è inaugurato il primo murales a lui dedicato voluto dalla Flat Sport e dall’amministrazione comunale e egregiamente realizzato dal grande Jorit Agoch.

In Villa Bruno sono proseguiti i festeggiamenti per il grande attore con un brindisi e un momento di riflessione organizzato dall’associazione ‘A Casa di Massimo Troisi’, insieme al fratello del compianto Massimo, Luigi Troisi”.