Al Teatro Tram di Napoli “Aspettando che spiova” dal 23 al 26 febbraio

0
109

Da giovedì 23 a domenica 26 febbraio, al  teatro Tram di Napoli (a Port’Alba) Gianluca d’Agostino (nella foto) presenta “Aspettando che piova” da Lui scritta, diretta e interpretata, insieme a Luigi Credentino.

D’Agostino è nato a Napoli, vive  a Bologna, dove si è diplomato presso la Scuola di Teatro Alessandra Galante Garrone al corso per attore di prosa; ha partecipato alla fase di preallestimento del “Macbeth” in collaborazione con la Scuola di Teatro Galante Garrone e con il Teatro Comunale di Bologna.  Ha lavorato nel cinema dal “2006  al 2012, in televisione nel 2011 con “Le tre rose di Eva” di R. Mertes, in teatro con tantissimi spettacoli, tra cui, nel “2012, la “Turandot”, da Giacomo Puccini, del Maestro Roberto De Simone.

Luigi Credentino, attore napoletano autodidatta, che ha lavorato in teatro e nel cinema, è stato premiato da Scola, come migliore protagonista del documentario “Bando di concorso”, regia di Giovanni Meola.

“Aspettando che piova” cammina sul binario di due storie, narrate parallelamente: due i personaggi, un custode di palazzo  e un manager, che si riparano sotto un arco di un edificio antico, per un temporale, clima misterioso della messinscena; la storia ci presenta i protagonisti, diversi per estrazione sociale e per animo, recita la presentazione, il primo “cade nella trappola più subdola in cui possa cadere un attore”, la confusione tra finzione e realtà ed il secondo tenta di svegliarlo dall’incantesimo in cui è caduto.

La musica e l’audio sono elementi fondamentali dello spettacolo.